HOME PAGE     

                                                                                                                                                                                              

 


Cosa rischiano i nostri figli

                 
Presentato oggi30 Novembre 2019 alle Stelline (Milano corso Magenta 61) il libro di Paolo Dalla Debbio : " cosa rischiano i nostri figli". Un numerosissimo pubblico ha seguito il Del Debbio e i relatori intervenuti. Nella foto chi scrive con Paolo Del Debbio e ill Presidente della regione Lombardia Carlo Fontana.
Milano , 30 Novembre 2019    Achille Guzzardella

 

GRANDE SUCCESSO PER LA GARA DI PIZZA  - “PIZZAIOLI PER UNA NOTTE”

AIDA YESPICA batte LUCA ONESTINI con la sua pizza a forma di cuore dedicata al figlio Aron

                     

Presso La Pizzeria Nazionale di Milano (Via Palermo 11), si è svolta la sfida “Pizzaioli per una notte”, la gara a colpi di pizza che ha visto, in veste di novelli mastri pizzaioli, la bella showgirl venezuelana Aida Yespica contro l’influencer e speaker radiofonico Luca Onestini.

Aida Yespica ha vinto la sfida e Luca Onestini si sono dilettati nella preparazione della loro pizza preferita tra farina, mozzarella di bufala DOP o fiordilatte, pomodorini e tutti gli ingredienti necessari per realizzare la loro pizza del cuore scegliendo tra l’impasto tradizionale soffice e quello croccante, novità de La Pizzeria Nazionale.

Il vincitore della sfida, decretato dagli ospiti del ristorante, è stata Aida Yespica, con la pizza margherita a forma di cuore dedicata al figlio, che ieri ha festeggiato il suo compleanno. Aida che è stata ribattezzata miglior “Pizzaiola per una notte”. Un evento all’insegna del divertimento e del buon cibo.

La Pizzeria Nazionale è nata dal desiderio di unire l’Italia in un locale moderno, dove non ci sono limiti di gusto e dove poter scegliere sia una pizza soffice, sia una pizza croccante che affonda le sue radici nella tradizione ma che vuole essere anche contemporanea. Grande attenzione viene data alla ricerca delle materie prime, accuratamente selezionate e sapientemente utilizzate nella realizzazione dei piatti. La Pizzeria Nazionale è il luogo ideale dove gustare una pizza in abbinamento ad un cocktail in un ambiente confortevole e accogliente, impreziosito da un incantevole “giardino d’inverno

Milano,  28 novembre 2019

 

 

Premio EY:  L’Imprenditore dell’Anno 2019 è Massimo Perotti di Sanlorenzo S.p.A.

 

  • Massimo Perotti riceve il riconoscimento più importante

  • Sei i vincitori di categoria, più un Premio Speciale della Giuria e il Premio EY Start Up

Oltre a Perotti, i riconoscimenti sono consegnati a:

  • Angelo Benedetti di Unitec S.p.A. – Categoria Industrial & Diversified Products

  • Michele Andriani di Andriani S.p.A.Categoria Food & Beverage

  • Giancarlo e Alberto Zanatta di Tecnica Group S.p.A. Categoria Fashion, Design & Luxury

  • Emidio Zorzella e Massimo Bonardi di Antares Vision S.p.A.Categoria Innovation

  • Laura Colnaghi Calissoni di Gruppo Carvico Categoria Globalization

  • Attilio, Matteo e Paolo Zanetti di Zanetti S.p.A.Categoria Family Business

  • Paolo Maggioli di Maggioli S.p.A. - Premio Speciale della Giuria

  • Mattia Capulli e Andrea Riposati di Dante Labs - Premio EY Start Up

Massimo Perotti, Executive Chairman di Sanlorenzo S.p.A., è il Vincitore Nazionale della XXIII edizione del Premio EY L’Imprenditore dell’Anno®. L’importante riconoscimento è riservato a imprenditori italiani alla guida di aziende con un fatturato di almeno 25 milioni di euro, che abbiano saputo creare valore, con spirito innovativo e visione strategica, contribuendo alla crescita dell'economia.

La giuria ha così motivato la decisione: Massimo Perotti è imprenditore dell’anno “per essere riuscito a trasformare una bella realtà italiana in un brand riconosciuto a livello mondiale come massima espressione dell’eleganza e dell’esclusività del Made in Italy, affrontando il percorso di crescita con coraggio e determinazione, investendo costantemente sul territorio e sulle persone”.

Il vincitore Massimo Perotti commenta: “È per me un grande onore ricevere questo riconoscimento che premia innanzitutto l’impegno e la dedizione che l’intera azienda ha profuso in questi anni. All’origine di ogni successo c’è sempre un lavoro di squadra e se abbiamo raggiunto i vertici della produzione mondiale di yacht e superyacht, devo ringraziare gli uomini e le donne che lavorano in Sanlorenzo. È soprattutto merito loro se siamo in grado di realizzare progetti la cui qualità e cura ineguagliabile sono apprezzate in tutto il mondo grazie a una combinazione unica di artigianalità, tecnologia, design e passione”.

Donato Iacovone, Amministratore Delegato di EY in Italia e Managing Partner dell’area Mediterranea, dichiara: “L’Italia, nel corso della sua storia, ha continuato a creare imprese straordinarie, realtà imprenditoriali eccellenti e uniche che hanno saputo superare le difficoltà, crescere e spesso affermarsi anche su scala internazionale. EY le ha sostenute e, con questo Premio, celebrate. Oggi l’accresciuta competitività a livello globale impone nuove sfide. Per vincerle, le imprese italiane devono investire e fare sistema con l’obiettivo di recuperare produttività, puntando soprattutto sulle aree in cui siamo più distintivi, come la meccanica, il design, il manifatturiero e l’automazione. E devono agire da stimolo per il rinnovamento della Pubblica Amministrazione, fattore determinante per la progressione del sistema paese.

Il Premio Industrial & Diversified Products è assegnato a Angelo Benedetti, Presidente e Amministratore Delegato di Unitec S.p.A., “per essere riuscito - recita la motivazione - a creare un gruppo diventato leader nel proprio settore attraverso una lungimirante direzione strategica che ha sempre posto al centro innovazione e affidabilità”.

Per la categoria Food & Beverage viene premiato Michele Andriani, Presidente e Amministratore Delegato di Andriani S.p.A., “per il suo grande impegno per la sostenibilità che ha consentito di coniugare crescita economica con la salvaguardia dell’ambiente e della società”.

Giancarlo e Alberto Zanatta, rispettivamente Fondatore e Presidente di Tecnica Group S.p.A., ricevono il Premio Fashion, Design & Luxuryper essere riusciti a costruire un gruppo riconosciuto a livello internazionale per i marchi di assoluta eccellenza simboli di qualità, innovazione, tecnologia e design italiano”.

Il tema dell’innovazione vede protagonista il settore della tracciatura dei prodotti. In particolare, il Premio Innovation è assegnato a Emidio Zorzella e Massimo Bonardi, rispettivamente CEO e Founder e Managing Director e Founder di Antares Vision S.p.A., “per la passione, lo sviluppo tecnologico e la fiducia nelle persone che hanno consentito di trasformare in poco più di 10 anni un “laboratorio di idee” in un gruppo leader a livello internazionale nel proprio settore”.

Come ogni anno, EY focalizza l’attenzione sulla globalizzazione assegnando il Premio Globalization, che quest’anno è consegnato a Laura Colnaghi Calissoni, Presidente e Amministratore Delegato di Gruppo Carvico, “per la tenacia con cui è riuscita ad affermarsi a livello globale, attraverso importanti investimenti, sperimentazione continua e diversificazione dell’offerta, sempre all’insegna della più alta qualità”.

I fratelli Attilio Zanetti, Vice Presidente e Consigliere Delegato, Matteo Zanetti, Vice Presidente e Consigliere Delegato, e Paolo Zanetti, Consigliere Delegato, rappresentano la quarta generazione alla guida dell’azienda di famiglia Zanetti S.p.A. e vincono il premio Family Businessper aver portato l’eccellenza italiana in tutto il mondo conciliando tradizione e innovazione, legame con il territorio e rispetto per l’ambiente. Un filo conduttore che si tramanda con grande passione di padre in figlio da oltre 100 anni”.

La giuria 2019 ha deciso di assegnare un Premio Speciale della Giuria, che va a Paolo Maggioli, Presidente e Amministratore Delegato di Maggioli S.p.A., “per l’importante contribuito alla trasformazione digitale, all’innovazione e alla semplificazione della Pubblica Amministrazione, delle aziende e dei professionisti”.

Milano, 22 novembre 2019  

Happy Days: regalare con la musica giorni felici ai bambini con patologie emopatiche e oncologiche

Dal 20 dicembre il brano Happy Days è disponibile sulle principali piattaforme di musica  in streaming. Per ogni download, sarà donato 1 euro a sostegno dei progetti delle Onlus  Comitato Maria Letizia Verga e di ABEOVerona. All’iniziativa promossa e realizzata dall’associazione culturale Motus partecipano artisti del mondo musicale come lo storico bassista di Jovanotti, Saturnino Celani, e Andy dei Bluvertigo.

Un progetto musicale di raccolta fondi a sostegno di associazioni, come il Comitato Maria Letizia Verga che da 40 anni si impegna nello studio e nella cura della leucemia del bambino - e ABEOVerona che operanei reparti pediatrici con bambini affetti da patologie emopatiche e oncologiche. È questa la natura di Happy Days, brano composto e arrangiato dal musicista e produttore Fabio Cobelli che con Raffaella Pirovano ha ideato l’iniziativa e creato l’associazione Motus. Tra gli artisti che hanno scelto di regalare la loro voce per cantare parti del brano, o di partecipare al progetto musicale in varie modalità: Saturnino Celani, che ha anche suonato le parti di basso; Andrea Fumagalli, noto come Andy dei Bluvertigo; Ketty Passa, Vittoria Hyde, Luca Seta, Luciana Vaona, Dino, Squalo (de Lo Zoo di 105), Silvia Cecchetti, Leonardo Lagorio e Jason Zaglio
Happy Days è un brano allegro e solare le cui parole sono state tratte da ciò che i bambini ricoverati hanno scritto sui loro disegni appesi nei reparti ospedalieri. I brano potrà essere scaricato dal pubblico sulle principali piattaforme di musica in streaming (Spotify, iTunes, Amazonetc.) a partire dal20 dicembre al costo di 1 euro.Tutti i proventi derivanti dalla commercializzazione e dai diritti, saranno convogliati su un conto corrente solidale, denominato Happy Days.
Tra le Onlus che il progetto sostiene c’è il Comitato Maria Letizia Verga di Monza, da 40 anniin prima linea per offrire ai bambini malati di leucemie e linfomi il meglio in ambito di Ricerca, Curae Assistenza. In particolare, i fondi raccolti serviranno a finanziare un importante progetto di ricerca decisivo nella lotta alla leucemia: la creazione di un Passaporto genetico per ogni bambino malato di leucemia o linfomi: progetto che il Laboratorio di Ricerca M. Tettamanti del Centro Maria Letizia Verga (Fondazione MBBM – c/o Ospedale San Gerardo, Monza), all’avanguardia a livello internazionale, sta sviluppando per tutta l’Italia

Per offrire in totale trasparenza informazioni sullo stato di avanzamento del progetto, Motus ha creato il sito www.happydays.help che è anche un canale per chi desiderasse sostenere il progetto con donazioni, partnership, o sponsorizzazioni.

www.happydays.help  - happydays - @happydays.help -#iostoconhappydays

Milano, 21 novembre 2019

Namsal Siedlecki SI AGGIUDICA IL 20° PREMIO CAIRO

La giuria ha così motivato la scelta:
“L’edizione 2019 è stata caratterizzata dalla partecipazione di dieci artisti italiani e, per la
prima volta, da dieci artisti di differenti nazionalità che operano in Italia. E in tale occasione la
memoria di miti antichi si fonde plasticamente con riti di consumo contemporanei, facendo della
scultura un rinnovato processo alchemico.”
Namsal Siedlecki, nato nel 1986 a Greenfield (Usa), vive e
lavora a Seggiano (GR).
Unendo passato e presente, la ricerca di Namsal Siedlecki
riflette sulla vita e sulla morte attraverso la trasformazione della materia. Le sue opere, sculture e installazioni, riprendono i segreti millenari dai quali l’uomo ha tratto