HOME PAGE     

                                                                                                                                                                                              

 

 


 

Sala Biografilm: "CIAO AMORE, VADO A COMBATTERE"

Saranno presenti in sala il regista Simone Manetti e la protagonista Chantal Ughi.

 Martedì 18 aprile 2017, ore 21.00

Milano – Cinema Colosseo – Viale Monte Nero, 84

In anteprima a Sala Biografilm il documentario di Simone Manetti

(Italia, Thailandia/2016/74') 

Il film uscirà nelle sale italiane a partire dal 20 aprile per I Wonder Pictures.

 

Martedì 18 aprile a Milano (Cinema Colosseo), Sala Biografilm presenta l’anteprima di CIAO AMORE, VADO A COMBATTERE, esordio alla regia di Simone Manetti (montatore di La prima cosa bella e Tatanka) con le musiche originale di Francesco Motta (vincitore del Premio Tenco 2016).

Il film racconta l’incredibile storia vera di Chantal Ughi, attrice, modella e cantante che in seguito a un momento di forte crisi personale ha trovato nel Muay Thai, la boxe tailandese, un’arma per affrontare i demoni del proprio passato.

Presentato in anteprima italiana a Biografilm Festival - International Celebration of Lives, in occasione del quale ha ricevuto il Best Film Yoga Award | Biografilm Italia e la Menzione Speciale per la migliore Opera Prima, CIAO AMORE VADO A COMBATTERE ha ottenuto la nomination nella sezione Cinema del Reale ai Nastri d’Argento 2017 e numerosi altri riconoscimenti in svariati festival cinematografici italiani e internazionali.

CIAO AMORE, VADO A COMBATTERE

Uno contro uno, la folla che grida il tuo nome, l’avversario di fronte a te. Non c’è scampo, non puoi rimandare, non puoi scappare: devi affrontarlo, una volta per tutte. Chantal Ughi era una modella, un’attrice, una cantante, ma la sua vita apparentemente spensierata nascondeva un passato oscuro. Non bastavano le passerelle, i set cinematografici e i palcoscenici a risolvere quel passato. Ci voleva il ring. È nel Muay Thai, la boxe tailandese, che Chantal ha trovato il modo di affrontare i suoi demoni: trasferitasi in Thailandia, sotto la guida di un maestro locale, al Muay Thai si è dedicata anima e corpo, vincendo quattro titolo mondiali. Ma non le basta, c’è ancora qualcosa da sputare fuori, un’ombra da affrontare, da prendere a calci, precisi e potenti come solo lei sa darne. Chantal torna sul ring per riconquistare la cintura di campionessa del mondo; ma questa volta, per vincere veramente, dovrà affrontare il più temibile dei nemici: se stessa

CODICE DI SCONTO

Inserendo il codice CA18PR sul sito www.biografilm.it/fight sarà possibile ottenere una riduzione sul costo dell’ingresso, da 9 a 6 euro   

CHE COS’È SALA BIOGRAFILM

Sala Biografilm nasce come estensione nel corso dell'anno di Biografilm Festival – International Celebration of Lives di Bologna, il primo festival italiano dedicato alle biografie e ai racconti di vita i cui ambiti spaziano dal cinema alla letteratura, dal documentario alla fotografia, dall’arte al teatro, alla musica. Dopo il successo delle scorse edizioni che hanno visto a Milano molte serate sold out, Sala Biografilm, in collaborazione con il Cinema Colosseo, riproporrà per tutta la stagione 2016/2017 una programmazione eterogenea e di qualità che spazia dalla fiction ai documentari e che sarà densa di anteprime, eventi e incontri.

Sala Biografilm Milano è realizzata da Biografilm Festival in collaborazione con Multisala Colosseo | Milano e Il Regno del Cinema e si svolge con la partnership di Unipol Gruppo Finanziario, Coin, Ciak – Il mensile di cinema, Mymovies.it, Zero Edizioni.

Info sulla programmazione, sul calendario e le modalità di accesso su www.salabio.it e sulla pagina Facebook ufficiale - www.facebook.com/salabio

Inoltre, entrando a far parte della community di Sala Bio, è possibile usufruire di sconti e promozioni. 

 

“DISTURBI DELLA VISTA E INVECCHIAMENTO PRECOCE DELL’OCCHIO: COME CURARLI E COME PREVENIRLI”

Nell’epoca dell’uso intenso di smartphone e tablet, dalla collaborazione tra GUNA e Salmoiraghi & Viganò nasce "Vision Care", un nuovo progetto integrato

per il sostegno della capacità visiva e del benessere dell'occhio che mette al centro la salute della persona

 La salute degli occhi dipende anche da uno stile di vita sano e da un’alimentazione equilibrata. I ritmi , spesso frenetici , della vita moderna generano

continuo stress ossidativo , causati principalmente dall’ esposizione prolungata a radiazioni luminose originate dai nostri device tecnolo gici e dagli squilibri, soprattutto alimentari, tipici dello

stile di vita “occidentale”. I fenomeni di stress ossidativo interessano principalmente le strutture nervose dell’occhio, favorendone l’invecchiamento precoce e l’insorgenza di

fenomeni principalmente infiammatori all’origine favorendone l’invecchiamento precoce e l’insorgenza di delle condizioni di discomfort oculare tra cui secchezza, prurito, affaticamento,

arrossamento e così via .

E’ oggi nota la stretta correlazione fra processi ossidativi tissutali, compromissione delle funzioni visive e, in generale, decadimento dello stato di “salute” dell’occhio. In particolare,

i radicali liberi possono portare a generale, decadimento dello stato di “salute” dell’occhio.

profonde alterazioni delle membrane biologiche (incluse quelle dell’occhio) in seguito a perossidazione, possono indurre alterazione del DNA, possono provocare alterazioni per

inattivazione e denaturazione di proteine ed enzimi.

 

Nel corso degli ultimi dieci anni gli utenti di internet sono passati da meno della metà a quasi tre quarti degli italiani, con una crescita complessiva dell'utenza web pari a +28,4%.

Passiamo molte ore al giorno a navigare, per lavoro, ma soprattutto per interesse personale

e ormai lo facciamo in ogni luogo, grazie ai device portatili: usano Smartphone il 64,8% degli italiani e il l’89,4% dei giovani, secondo i dati dell’ultimo

Rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione digitale. Collegati ovunque, sempre davanti a uno schermo, ma i nostri occhi rischiano di pagarne le conseguenze.

Sono molteplici le cause di stress ossidativo dell’occhio :

eccessiva esposizione all’inquina mento ambientale,

alla luce artificiale e alle emissioni luminose molto

intense di computer e device portatili , come PC, tablet, smartphone, ecc;

alimentazione non equilibrata o aumentati fabbisogni di sostanze antiossidanti e costitutive essenziali,

fumo e stili di vita sregolati;

stress psico-fisico;

trattamenti farmacologici inopportuni ;

invecchiamento .

In seguito alla presenza di uno o più di questi fattori, si possono sviluppare fenomeni di affaticamento oculare, fotosensibilizzazione e discomfort visivo, stati di irritazione, di infiammazi one, di secchezza oculare

e di alterazione dell’equilibrio idro-lipidico e dei pigmenti della retina.

L’utilizzo di specifiche sostanze antiossidanti in grado di agire a livello della retina, e di attivi in grado disostenere la funzionalità delle strutture oculari in generale, e in particolare di conservare l’omeostasi idrolipidica delle membrane cellulari nervose (retina), può contribuire al recupero e al mantenimento della fisiologica funzionalità e del benessere dell’occhio.

IL PROGETTO “VISION CARE”

Con il progetto “Vision Care” , Salmoiraghi & Viganò, azienda leader dell’ottica, e GUNA, leader in Italia nel settore della produzione e distribuzione di farmaci di origine biologico-naturale,

mettono in campo le soluzioni più innovative e all’avanguardia attraverso una linea di prodotti messi a punto grazie alle competenze di esperti medici oculisti e ricercatori italiani

Il progetto Vision Care si realizza attraverso un articolato network di iniziative: un’intensa attività di informazione sulla prevenzione e il trattamento dei disturbi della vista, visite oculistiche approfondite, la disponibilità di prodotti di qualità quali presidi ottici,

dispositivi medici e integratori nutrizionali che, inseriti all’interno di uno stile di vita sano

e di un’alimentazione bilanciata, aiutano in modo mirato a proteggere le strutture oculari e preservare la capacità visiva.

“Vision Care è un progetto italiano ed è anche un’operazione culturale e di formazione professionale: è prevista una costante attività di divulgazione scientifica per discutere e approfondire le tematiche del Vision

Care che mette al centro della propria attenzione il benessere della persona” , sottolineano Barbara

Aghina, Direzione Scientifica Nutraceutica di GUNA, e Andrea Ghirardi, Sales Manager GUNA. “Il progetto è al servizio della popolazione italiana e, grazie alla collaborazione con i medici oculisti e con le Farmacie aderenti sul territorio nazionale, saranno promosse campagne di sensibilizzazione e prevenzione.

BENESSERE VISIVO

Il progetto “Vision Care” propone, oltre ai presidi ottici e ai dispositivi medici, anche due integratori nutrizionali: Visiocarenutri e Visiocare procalm, senza glutine, n aturalmente privi di lattosio, nickel tested.

Nati dalla Ricerca nel campo della Nutraceutica Fisiologica di GUNA, Visiocare nutri e Visiocare procalm

si distinguono per la loro composizione specifica e completa a base di sostanze antiossidanti naturali, vi tamine e minerali, in ottimale bilanciamento, studiate per proteggere le s le strutture oculari e sostenere la capacità visiva e il comfort degli occhi.

  

Visiocare procalm è un integratore alimentare a ba se di Acido Ialuronico, estratto vegetal e di Tagete, al tamente titolato in luteina e zeaxantina, i pigmenti maculari,

estratti vegetali di Perilla, Zinco, Vitamine A e B2, utile coadiuvante in caso di particolare sensibilità dell’occhio dovuta a fattori irritanti (luce, sole, salsedine, inquinamento ambientale , stress visivo e lenti a contatto). Visiocare procalm sostiene la capacità visiva attraverso un’azione calmante e protettiva.

Visiocare nutri è un integrato re alimentare a base di Omega 3, Zinco, Vitamina A e B2 ed estratto di Microal ga (titolata in Astaxantina), utile coadiuvante nel favorire la funzionalità delle membrane oculari e, in particolare, della retina con specifica azione antiossidante utile per sostenere le difese dell’occhio.

La tecnologia delle capsule in “Softgel” di Visiocare nutri garantisce un elevato

assorbimento e un’ottimale biodisponibilità dei suoi componenti.

Per quanto riguarda i nuovi dispositivi medici, in forma di soluzioni oftalmiche, il progetto “Vision Care” propone Visiocare refresh, per gli stati di secchezza oculare, e Visiocare calm, per gli stati di irritazione oculare, in associazione con l’uso degli integratori alimentari .

Visiocare refresh è una soluzione oftal mica contenente sodio ialuronato e ipromellosa (HPMC) che, grazie alla loro capacità di legare le molecole d’acqua, conferiscono alla

soluzione un’immediata, intensa e prolungata azione lubrificante, ideale per la mucosa oculare. Basta qualche goccia di Visiocare refresh per ripristinar

velocemente il giusto livello di idratazione e lenire il fastidio.

Visiocare calm è una soluzione oftalmica sterile, idratante e lubrificante, a base di acqua distillata di fiordaliso, acqua distillata di camomilla e sodio ialuronato.

Basta solo qualche goccia di Visiocare calm per ripristinare il giusto livello di idratazi one e lenire l’infiammazione

Milano, 13 aprile 2017

 

IL MUSEO POLDI PEZZOLI SI ACCENDE 

Taglio del nastro della nuova illuminazione della casa museo di via Manzoni.

Il Museo Poldi Pezzoli ha presentato, grazie al sostegno di Regione Lombardia, al contributo dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli, di Fondazione Cariplo e a quello di generosi donatori privati, il completamento della nuova illuminazione delle sale e delle opere del Museo, realizzato dallo Studio Ferrara Palladino Lightscape.

Il progetto, iniziato nel 2009 e conclusosi nel 2016,  ha trasformato il Museo in un vero e proprio laboratorio di studio e di ricerca, per individuare sistemi e materiali sempre più innovativi, tecnologici e funzionali all’illuminazione delle opere d’arte.

 

 

 

Milano, 12 aprile 2017

 

Una App in Realtà Aumentata e Realtà Virtuale per la sicurezza su Navi e Treni.

 

Realmore si conferma ancora una volta all'avanguardia nel campo dell'applicazione della Realtà Virtuale e della Realtà Aumentata grazie alla recente collaborazione con AM General Contractor Spa, azienda leader nella produzione di dispositivi e sistemi antincendio innovativi.

L'esperienza, la ricerca e la continua innovazione e performance di entrambe le parti si sono incontrate per l'occasione di un'importante vetrina internazionale quale la fiera Innotrans 2016, primario appuntamento mondiale nell'ambito dei trasporti che si svolge ogni due anni a Berlino, richiamando migliaia di visitatori, buyers ed espositori da tutto il mondo.

AM General Contractor ha commissionato a Realmore lo sviluppo di un'app che ricreasse in modo dettagliato e di facile fruizione due ambienti diversi, uno ferroviario ed uno navale, grazie alla quale l'utente può vedere in prima persona l'evoluzione di un evento quale quello di un surriscaldamento con successivo incendio e la conseguente soluzione del problema grazie al prodotto di punta dell'azienda, ovvero lo SmiR, uno sprinkler ad infrarossi selettivo ed altamente tecnologico.

L’App funziona con i più comuni visori per la Realtà Virtuale e simula quello che accade quando si verifica un incendio all’interno di un treno o una nave.

Grazie alla Realtà Virtuale infatti tutti gli elementi reagiscono alle interazioni dell’utente in tempo reale e in un ambiente immersivo a 360°.

La collaborazione tra Realmore e AM General Contractor ha trovato terreno comune in un ambiente naturalmente volto alle ultime novità, all'eccellenza ed allo sviluppo tecnologico quale quello di una fiera internazionale, in cui sarebbe stato altrimenti difficile ricreare la stessa situazione in un ambiente consono senza rischi e senza spazi e mezzi decisamente più impegnativi.

La scelta di avvalersi della tecnologia VR/AR, ancora poco utilizzata e poco conosciuta sul piano applicativo, si è quindi fin da subito rivelata vincente e di larghe vedute, scelta comprovata anche dall'entusiastica accoglienza alla Berlin Messe ed all'interesse dei numerosi visitatori dello stand che hanno potuto toccare con mano questa tecnologia immergendosi in prima persona in ambienti ricreati ad hoc da Realmore per l'occasione.

Oltre alla Realtà Virtuale, che potrà continuare ad essere utilizzata in situazioni simili, la Realtà Aumentata potrà conoscere invece uno sviluppo ed utilizzo più specifico nell'ambito del training degli addetti alla manutenzione ed alla diagnostica, facendo da apripista nel campo dell'applicazione diretta di questa tecnologia laddove sia ancora poco utilizzata ma non mancherà di acquisire sempre più terreno e consensi.

Milano, 10 aprile 2017

Design Special Cocktail Party Show di HYPER ROOM MILANO

Presentazione dei nuovi brands di Design, Art e Arredamento

         

Special guest star VALERIA MARINI Special dj set d’eccezione by JOE T VANNELLI GIULIA REGAIN VANNELLI BROS

Moltissime le personalità dello spettacolo e imprenditori presenti a sostegno del Made in Italy

In occasione della Design Week milanese si è svolto con grande successo l’esclusivo Design special cocktail party show di presentazione di Hyper Room, l’innovativo e dinamico show room multisettoriale che sorge nel pieno centro di Milano in Corso Venezia 6.

L’evento nato dall’idea della fondatrice e fashion designer Chiara Carradori ha avuto lo scopo di presentare in particolare le creazioni dei brand di Design Art e Arredamento che hanno già aderito al concept dello Show Room, facendolo conoscere come nuova realtà dinamica in grado di creare continue sinergie produttive, comunicative e distributive tra i diversi partner aderenti.

Nel corso del design show molte sono state le aziende e i Designer di altissimo livello che hanno proposto le loro innovative collezioni all’interno del prestigioso show room.

Dai bio camini in pelle e specchiere con acqua che scorre proposte dell’azienda anconetana Althon ai complementi d’arredo singolari di Obsydian Design, azienda specializzata nella realizzazione di oggetti preziosi di luxury design dal valore unico e inimitabile che nascono dalla sapien te lavorazione delle migliori e più rare pietre dure, sino alle originalissime creazioni di Braid Concept, Sandrini Green Architecture e Idee Verticali che con il suo innovativo sistema appositamente studiato per lo sviluppo di giardini verticali hanno insieme arredato l’antico cortile di Corso Venezia 6, in Hyper Room Milano non sono mancate le idee e soluzioni proposte da Bottega Intreccio, scuola di formazione del nuovo distretto di alto artigianato nel maceratese aperta all’innovazione e a un designer ispirato, dove la forza dei prodotti nasce dalla grande tradizione del “savoir faire” artigianale e dalla voglia di comunicare la passione e l’arte dell’intreccio a mano.

    

L’azienda marchigiana TM ITALIA ha presentato invece l'evoluzione dei propri concept di cucina Miuccia e D90. La caleidoiscopica capacità sartoriale di declinare l'innovazione fino ad ottenere il perfetto custom fitting è il risultato di 50 anni di esperienza di TM Italia nella progettazione e realizzazione di esclusive cucine su misura. 

Per quanto concerne le nuove tecnologie applicate al design i riflettori sono stati invece puntati sulle nuovissime creazioni dell’azienda Vittorio Martini 1866, officina specializzata nella produzione di strumenti di alta precisione per il disegno tecnico, calcolo e per l’ingegneria la quale presenterà in via del tutto esclusiva Il prezioso MAT4+, un sistema di scrittura innovativo ed unico al mondo, cult object della collezione Martini che renderà i propri utilizzatori ambasciatori del bello, mentre il progettista e designer Davide Montanaro ha esposto le sue straordinarie lampade da parete, sospensione e appoggio in acciaio della collezione “Scales”.

Al fuori Salone di Hyper room Milano è stata presente anche l’azienda M3G con la nuovissima linea di stampanti professionali 3D che permettono di dar forma alla creatività stampando oggetti sia di grandi che di piccole dimensioni, dalle forme anche molto complesse, utilizzando materiali plastici altamente performanti.

Valeria Marini è stata grande protagonista dell’evento intervenendo a sostegno dell’importanza delle eccellenze del Design rigorosamente Made In Italy.

Avvalendosi delle moderne tecnologie, la serata ha assunto il carattere di un vero e proprio show alla presenza di numerosi imprenditori, celebrities e personalità dello spettacolo tra cui la modella e showgirl Sara Salvi, Rosy Dilettuso, il pugile Alberto Lato e la modella Maylin Aguirre.Special guest dj sono stati Joe T Vannelli, al secolo Giuseppe Troccoli, celebre dj, producer e conduttore radiofonico, con i figli Vannelli Bros che hanno curato una parte dell’esclusivo set dell’evento, accendendo l’anima di tutti i presenti, proponendo solo la migliore musica del momento.

Ad alternarsi alla consolle Special guest dj d’eccezione è stata anche la Fashion Luxury dj Giulia Regain che con la sua eccentrica energia ha travolto il pubblico coinvolgendolo in una dimensione onirica.

Durante lo special design show non è inoltre mancata l’occasione per assaporare prodotti di Food & Beverage di selezionatissime realtà d’eccellenza italiana tra cui i pregiati vini delle cantine Belisario, gli storici liquori di Varnelli, la pizza a lievitazione naturale di Pizza si, i salumi di Salumi Sadifa, CGM Surgelati e i prodotti dell’azienda Antonelli Silio

In una prospettiva di crescita esponenziale Hyper Room nasce con l’intento di offrire alle aziende l’entrata in un luogo fisico e virtuale in cui l’originalità, la qualità e il made in Italy sono solo alcune delle prerogative indispensabili comuni ai prodotti di ogni partner e dove la sinergia collaborativa tra le diverse aziende operanti nei settori Fashion Food & Design costituisce il fondamento di un nuovo modo di operare, riducendo i costi di posizionamento, comunicazione e vendita sia Btb che Btc.

Il progetto di Hyper Room è dunque finalizzato a mettere in evidenza le eccellenze del Made In Italy, in particolar modo di quelle aziende top level che hanno saputo rinnovarsi e differenziarsi nei particolari, investendo in tecnologia e innovazione, attraverso la ricerca, la selezione, “il rigore” e l’assoluta qualità delle materie prime utilizzate.

Sito ufficiale: http://www.hyper-room.com/  Facebook: www.facebook.com/HYPER.ROOM  Instagram: www.instagram.com/hyper_room/

Milano, 7 aprile 2017

Celebrando Leonardo”, un sogno di 500 anni

 

Parte da Milano il progetto itinerante, nazionale e internazionale, per commemorare e portare in tutto il mondo Leonardo da Vinci a 500 anni dalla morte ( 2019).

Celebrando Leonardo non è la mera commemorazione di un uomo considerato tra i “geni universali” ma, qualcosa che va oltre, come dice lo slogan che si è scelto: “500 anni che applichiamo i suoi sogni”. In pratica è un voler raccogliere cinquecento anni dopo il suo pensiero, le sue visioni, le sue invenzioni e il suo talento. Leonardo è stato un “visionario ricercatore e sperimentatore che ha anticipato i tempi”. Ha pensato e scritto di tutto, mettendo al servizio dell’umanità il suo impareggiabile cervello, come primo uomo enciclopedico.

500 anni che applichiamo i suoi sogni” è il nostro progetto ambizioso, come una macchina del tempo che trasporta e materializza le ricerche e le sperimentazioni dell’uomo più inneggiato di tutte le epoche.

Celebrando Leonardo intende pertanto andare oltre la pura messa in scena di una mostra o di una rievocazione storica, cogliendone l’eccellenza e omaggiando l’uomo del Rinascimento che ci ha fatto grandi nel mondo.

Ingegnere, pittore, scultore, scienziato, architetto, scenografo, anatomista, musicista, inventore, progettista, trattatista. Leonardo da Vinci è stato il genio più completo mai esistito ed era italiano.

Celebrando Leonardo, attraverso i luoghi dove egli ha soggiornato Firenze, Milano, Venezia, Roma e tutte le altre località che ha visitato, sarà un percorso itinerante per la rivalutazione del nostro territorio e dell’arte, non solo in senso lato, ma nella sua accezione più vasta: la nostra storia, le nostre bellezze naturali e artistiche, la nostra antica tradizione enogastronomica, la moda, la musica.

A far da testimonial di Celebrando Leonardo è stato chiamato il noto giornalista Antonio Lubrano, non tanto per la sua duttilità, ma per essere stato il primo vero grande paladino dei consumatori, in una sorta di legame con la gente che è nello spirito di un “Leonardo di tutti”.

Un “Lionardo” mai visto, che si vuole far conoscere in tutti i suoi aspetti, con presentazione della casa Leonardo e del Piatto del Tempo con cibi e pietanze attraverso automatismi e marchingegni; da portare nelle piazze d’Italia e del mondo con il Rinascimento, ripercorrendo 500 anni di storia.

Il dettaglio dell’intero Progetto di “Celebrando Leonardo”, è stato in parte svelato nella 1° Conferenza Stampa Nazionale di Milano.

IL Progetto “Celebrando Leonardo”

La presentazione del progetto è prevista attraverso quattro conferenze stampa in Italia, a Milano, Venezia, Roma e Firenze, che saranno poi le sedi dell’evento itinerante.

L’evento sarà anche portato all’ estero dove già ha ricevuto alcune richieste.

Nelle conferenze stampa saranno presentati i sette contenuti/elementi del progetto che sono:

  • La macchina scenica che verrà svelata in una prossima conferenza stampa, al lavoro ci sono scuole e studi d’architettura, per presentare le delizie italiane

  • Il Piatto del Tempo con 5 secoli di ricette italiane

  • La coppa Enogral che verrà svelata anch’essa prossimamente

  • A cena con Leonardo “La festa del Paradiso”, un evento celebrativo itinerante e spettacolare

  • Creazione campana Leonardesca, creata ad hoc per scandire l’inizio e la fine delle celebrazioni.

  • Comunicazione per creare network mondiale d’interazione e condivisione di progetti “Leonardeschi”

  • La casa di Leonardo contenente le visioni leonardesche con i Brand dell’eccellenza italiana

A Milano, per la sua importanza come città di Leonardo, sono stati assegnati due elementi: Il “Piatto del Tempo” e “Casa Leonardo”.

Il piatto del tempo

Leonardo era cerimoniere, cuoco, ideatore di banchetti

Professori, chef e allievi, dopo attente ricerche, studi e prove culinarie, prepareranno un ricettario gastronomico degli stili attraverso i secoli, dal rinascimento sino ai giorni nostri... per 7 arti, 7 stili, 7 portate, 7 cibi!

Il piatto del tempo sarà un unicum di forma e foggia con posateria incorporata, creato appositamente per la celebrazione

Casa Leonardo

Con l’umanesimo e la visione naturalistica della vita tutto rinasce nella nuova casa

Sarà creato un contenitore itinerante che ospiterà l’eccellenza italiana, dall’arte alla moda, all’arredamento, al design, alla scienza, alla tecnica.

Ente promotore: Celebrando Leonardo da Vinci s.r.l.     www.celebrandoleonardo.org

Milano, 27 marzo 2017  

 

Bertolino al Teatro Nuovo a Milano

E' tornato Bertolino  ad esibirsi al Teatro Nuovo per due serate particolari il 25 e 26 Marzo 2017. Ieri sera il pubblico era numerosissimo. Applausi per il Bertolino Milanese Nazionale  che ha aperto con una serie di battute che hanno subito scaldato l'ambiente. Poi si è entrati nel vivo del tema dello spettacolo , un escursus su fatti e storia di Milano e dei milanesi con interventi di vari amici dell'attore. Intra che ha suonato,  un'amica che ha recitato una poesia di Alda Merini  e l'ex sindaco di Milano Giluliano Pisapia intervistato dallo stesso Bertolino. Una serata divertente e piacevole. Molti gli applausi finali.


 

Milano, 26 Marzo 2017                           Achille Guzzardella 



Papa Francesco a Milano

   

Giornata storica per Milano quella del 25 Marzo 2017 per la visita del Santo Padre Francesco. Il sottoscritto era in Piazza del Duomo in mezzo alla folla, decine e decine di migliaia di fedeli contenti per le parole e la benedizione di Papa Francesco. Una giornata Buona per Milano , senza incidenti, ogni persona che vedevo sembrava contenta e serena, molti dialogavano e ogni persona si rivolgeva al suo prossimo con tranquillità e con l'aspettativa di vedere il Papa, un Papa speciale. Quando il Pontefice è uscito dalla porta centrale del Duomo un'acclamazione generale è rintuonata nella piazza. Un Uomo, un Papa che ha saputo portare alla moltitudine dei milanesi presenti forza, serenità e gioia. Nelle foto il Duomo durante le parole del Santo Padre all'aperto e la Papa mobile che si allontana all'inizio di via Orefici in mezzo alla folla .


Milano, 26 Marzo 2017                    Achille Guzzardella 

 

Cure di eccellenza in tutta ITALIA Contro i tumori ai polmoni Medici e operatori si alleano IN FONICAP

Cure accessibili a tutti e con gli stessi livelli di eccellenza vicino casa per curare al meglio con farmaci di ultima generazione i tumori ai polmoni.

Sono queste le finalità di FONICAP (www.fonicap.it) , Associazione scientifica di medici e operatori sanitari, senza scopo di lucro che sarà presentata alla stampa e al grande pubblico

VENERDI’ 17 MARZO alle 10.30 A MILANO NELLO SPAZIO COPERNICO MILANO CENTRALE (via Copernico 38)

Interverrannoil professore Antonio Santo, presidente di FONICAP, i presidenti onorari i professori Franco Salvati, pneuomologo,  Luigi Portatone, pneumologo

e Maurizio Mezzetti, chirurgo toracico, il vicepresidente Giovanni Silvano, radioterapista oncologo, il dottor Paolo Bidoli, oncologo coordinatore

di FONICAP Lombardia e l’ing. Paolo Lillo, web master del sito FONICAP.

Ma non ci saranno solo interventi di carattere medico divulgativo, ma saranno raccontate anche storie di vita molto significative durante la conferenza stampa.

Ci sarà anche il campione della Juventus BENIAMINO VIGNOLA che gioca, attualmente, nella squadra nazionale FONICAP con il capitano della

squadra stessa, Vladimiro Basilio, che racconterà la sua storia, essendo lui stesso malato di tumore al polmone e in cura grazie ai medici di FONICAP.

Modera la giornalista Carmen Mancarella.

Ci saranno anche il presidente dell’Associazione regionale pugliesi di Milano, Camillo de Milato, il vicepresidente Giuseppe Selvaggi e il direttivo dell’Associazione SOGNO SALENTINO di VERONA.

Attraverso il sito dell’Associazione www.fonicap.it è già possibile individuare gli ospedali, le cliniche, le strutture sanitarie più vicine alla propria abitazione dove operano i Gruppi interdisciplinari oncopneumologici (GIOF) che fanno capo all’associazione FONICAP, evitando così i viaggi della speranza e tanti disagi con il conseguente stress e dispendio economico per gli spostamenti.

Tutti i GRUPPI infatti garantiscono gli stessi livelli di eccellenza perché applicano lo stesso protocollo di cura mirata ad elevare la qualità della vita, ottenerne il prolungamento e puntare alla guarigione.

Sul sito dell’Associazione www.fonicap.it è possibile anche rivedere l’intervista che il dottor Antonio Santo ha rilasciato il 19 gennaio scorso a RAI UNO, Uno MATTINA, per spiegare le finalità di FONICAP.

Milano, 15 marzo 2017

 

PALAZZO MARINO: FEDERAZIONE ITALIANA DONNE ARTI PROFESSIONI AFFARI - CERIMONIA di GEMELLAGGIO

Venerdì 17 marzo alle 14.45 a Palazzo Marino si svolgerà la Premiazione di Gemellaggio delle sezioni FIDAPA MEDIOLANUL – CASERTA. La cerimonia sarà presenziata dalla Presidente delle Pari Opportunità di Milano Diana de Marchi e con le autorità FIDAPA LeDa Mantovani, Enza Vincenzina Nappi, Fatima Chirillo,Ida Roccasalva, Rachele Capristo.  La giornata di celebrazione proseguirà con una visita a Palazzo Marino, un apericena presso il locale le Banque, una visita alle Terrazze del Duomo e per finire la Cena di Gala a Palazzo Cusani dove gli invitati assisteranno alla suggestiva CerimonIa delle Candele.

La FIDAPA-BPW Italy è un movimento di opinione indipendente; non ha scopi di lucro, persegue i suoi indipendente; obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione e di opinioni politiche.

La Federazione ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari,

autonomamente o in collaborazione on altri Enti, Associazioni ed altri soggetti.

a) Per raggiungere tale scopo si propone i seguenti obiettivi: valorizzare le competenze e la preparazione delle socie, indirizzandole verso attività sociali e culturali che favoriscono il

miglioramento della vita, anche lavorativa, delle donne;

vita sociale, amministrativa e ancora esistenti;b) incoraggiare le donne ad una consapevole partecipazione alla vita sociale, amministrativa 

a) essere portavoce delle  Organizzazioni e le Istituzioni  che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari azionali, europee ed internazionali;

b) favorire rapporti amichevoli, reciproca comprensione e proficua collaborazione fra le persone di tutto il mondo.

Le Sezioni, seguendo le direttive nazionali e internazionali, assicurano la più ampia partecipazione delle loro iscritte alla vita associativa e conformano  la loro azione ai

 principi della BPW International.

La FIDAPA è presente nel Comitato Parità presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e nella Lobby Europea delle Donne.

La FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) nasce a Roma nel 1930 dal circolo “Donne Professioniste ed Artiste”,

fondato nell’Atheneum romano l’8 gennaio 1929 dalla dott.ssa Adele Pertici Bacci, e dai circoli di Milano e di Napoli.

La prima Presidente Nazionale fu la prof.ssa Maria Castellani, che aveva conosciuto la dott.ssa Lena Madesin Phillips, Presidente fondatrice della FBPW degli Stati Uniti d’America, condividendone gli scopi e le idee.

Nell’agosto del 1930, fu tenuto a Ginevra il 1°congresso internazionale delle donne impegnate negli affari e nelle professioni. Alla fine del congresso fu costituita la International Federation of

Business and Professional Women “per la loro emancipazione e l’aumento del loro prestigio nell’ambiente sociale del loro Paese ma anche per instaurare un’adeguata

comprensione tra le donne appartenenti a diverse nazioni e civiltà”. La seconda guerra mondiale, scoppiata in Italia nel 1940, portò allo scioglimento della Federazione italiana.

Ricostituita il 14 febbraio 1945, ha avuto un continuo successo di attività e proselitismo raggiungendo alla conclusione dell’ultimo biennio (ottobre 2013-settembre 2015) il numero di circa 300 sezioni distribuite su tutto il territorio italiano, raggruppate in 7 Distretti, e di circa 11.200 socie iscritte.

Milano, 14 marzo 2017

 

Sala Biografilm: " UN TIRCHIO QUASI PERFETTO "

Peparatevi per delle gustose risate: martedì 14 a Milano (Cinema Colosseo) Sala Biografilm l’anteprima in versione originale sottotitolata di UN TIRCHIO QUASI PERFETTO, il nuovo, esilarante film del regista francese Fred Cavayé.

Dopo aver sbancato il botteghino francese, UN TIRCHIO QUASI PERFETTO arriva in Italia, pronto a far divertire anche il pubblico italiano.

UN TIRCHIO QUASI PERFETTO

(Francia/2016)  Bim Distribuzione

Durata: 89 min

Uscita: 16 marzo

François Gautier è un tirchio e, terrorizzato dalla prospettiva di dover pagare, prosegue la sua vita ossessionato dall’unico obiettivo di non dover mai mettere mano al portafoglio. In poche ore, tuttavia, la sua vita è sconvolta dalla scoperta di una figlia di cui ignorava l’esistenza e dall’incontro con una donna di cui si innamora.

Costretto a mentire per riuscire a occultare il suo terribile difetto, per François cominciano i problemi. Poiché a volte mentire può costare caro, molto caro…

UN TIRCHIO QUASI PERFETTO è una deliziosa commedia in grado non solo di divertire, ma anche di affrontare tematiche serie riguardanti la paternità, la famiglia e i sentimenti.

CODICE DI SCONTO

Inserendo il codice TP14PR sul sito http://www.biografilm.it/tirchio/ sarà possibile ottenere una riduzione sul costo dell’ingresso, da 9  a 6 euro   

CHE COS’È SALA BIOGRAFILM

Sala Biografilm nasce come estensione nel corso dell'anno di Biografilm Festival – International Celebration of Lives di Bologna, il primo festival italiano dedicato alle biografie e ai racconti di vita i cui ambiti spaziano dal cinema alla letteratura, dal documentario alla fotografia, dall’arte al teatro, alla musica. Dopo il successo delle scorse edizioni che hanno visto a Milano molte serate sold out, Sala Biografilm, in collaborazione con il Cinema Colosseo, riproporrà per tutta la stagione 2016/2017 una programmazione eterogenea e di qualità che spazia dalla fiction ai documentari e che sarà densa di anteprime, eventi e incontri.

Sala Biografilm Milano è realizzata da Biografilm Festival in collaborazione con Multisala Colosseo | Milano e Il Regno del Cinema e si svolge con la partnership di Unipol Gruppo Finanziario, Coin, Ciak – Il mensile di cinema, Mymovies.it, Zero Edizioni.

Info sulla programmazione, sul calendario e le modalità di accesso su www.salabio.it e sulla pagina Facebook ufficiale - www.facebook.com/salabio

Inoltre, entrando a far parte della community di Sala Bio, è possibile usufruire di sconti e promozioni. 

 

FILM: PLANETARIUM

Regia: Rebecca Zlotowski

Attori: Natalie Portman, Emmanuel Salinger, Lily Rose

Paese: Francia 2016

Distribuzione: Officine UBU

Durata: 106 min

Uscita: 13 aprile

Fine anni '30. Laura e Kate Barlow sono due giovani sorelle americane che praticano sedute spiritiche. A Parigi, durante il loro tour europeo, incontrano André Korben, un rinomato produttore cinematografico francese. Visionario e controverso, Korben è il proprietario di uno dei più grandi studios della Francia, dove produce film utilizzando costose tecniche americane all'avanguardia, senza badare a spese nonostante la Grande Depressione. Benché scettico, Korben decide di sottoporsi ad una seduta spiritica privata con le sorelle Barlow: gli eventi ai quali assisterà provocheranno in lui un forte shock. Profondamente colpito, offre ospitalità alle ragazze stipulando con loro un contratto annuale allo scopo di sfruttarle per realizzare il primo vero film di fantasmi. Ma le intenzioni di Korben sono ben altre e Laura capisce ben presto che vi sono ragioni più oscure che lo legano a loro...

FILM: UN SACCHETTO di BIGLIE

Regia: Christian Duguay

Attori: Christian Clavier, Kev Adams

Durata: 110 min.

Uscita: 13 aprile

 

 La vera storia di due giovani fratelli ebrei nella Francia occupata dai tedeschi che, con una dose sorprendente di astuzia, coraggio e ingegno riescono a sopravvivere alle barbarie naziste ed a ricongiungersi alla famiglia. Christian Duguay, il regista di Belle & Sebastien, farà vivere sul grande schermo una straordinaria storia vera sull’Olocausto tratta dal romanzo classico di Joseph Joffo, che ha venduto milioni di copie nel mondo.

 

FILM:  LE COSE CHE VERRANNO

Regia: Mia Hansen - Love

Attori: Isabelle Huppert

Durata: 100 min.

Uscita: 13 aprile

Nathalie insegna filosofia in un liceo di Parigi. Per lei la filosofia non è solo un lavoro, ma un vero e proprio stile di vita. Un tempo fervente sostenitrice di idee rivoluzionarie, ha convertito l’ idealismo giovanile “nell’ ambizione più modesta di insegnare ai giovani a pensare con le proprie teste” e non esita a proporre ai suoi studenti testi filosofici che stimolino il confronto e la discussione. Sposata, due figli, e una madre fragile che ha bisogno di continue attenzioni, Nathalie divide le sue giornate tra la famiglia e la sua dedizione al pensiero filosofico, in un contesto di apparente e rassicurante serenità. Ma un giorno, improvvisamente, il suo mondo viene completamente stravolto: il marito le confessa di volerla lasciare per un’altra donna, la mamma muore, i figli sono ormai cresciuti, e Nathalie si ritrova, suo malgrado, a confrontarsi con un’inaspettata libertà. Con il pragmatismo che la contraddistingue, la complicità intellettuale di un ex studente, e la compagnia di un gatto nero di nome Pandora, Nathalie deve ora reinventarsi una nuova vita.

FILM:  OVUNQUE TU SARAI

Regia: Roberto Capucci

Attori: Ric Memphis,  Primo Reggiani, Franceso Montanari,   Francesco Apolloni

Durata: 89 min.

Uscita: 6 aprile

Francesco, Carlo, Loco e Giordano, amici da una vita, partono da Roma direzione Madrid per festeggiare l’addio al celibato di Francesco ma soprattutto per fare, come successo già altre volte, un viaggio insieme. In realtà il viaggio è anche un pretesto per andare a vedere la propria squadra del cuore in trasferta in Champions League. Nel loro percorso incrociano quello di Pilar, una splendida cantante spagnola che, inconsapevolmente, porta scompiglio all’interno di un gruppo affiatato favorendo, tra imprevisti, risate e situazioni rocambolesche, anche il venire a galla di diversità, insicurezze e parole mai dette. Al loro ritorno nulla sarà più come prima.

FILM:  LA VERITA' (vi spiego) SULL'AMORE

Regia: Max Croci

Attori: Ambra Angiolini, Carolina Crescentini, Massimo Poggio, Edoardo Pesce, Arisa

Durata: 92 min.

Uscita: 30 marzo

Ispirata al libro omonimo e al blog di successo TiAsmo, una commedia divertente ed emozionante sulle infinite sfumature dell’Amore. La vita di Dora  (Ambra Angiolini)  è finita sottosopra quando il compagno Davide (Massimo Poggio) l’ha lasciata dopo sette anni di relazione e due figli: Pietro di cinque anni e Anna, di uno. Sopraffatta dalla routine bambini/lavoro, Dora si rifiuta di elaborare il lutto sentimentale, finché non arriva il momento di raccontare la verità a Pietro, il quale crede ancora che il papà sia via solo per lavoro. Dora, spronata dall’amica Sara (Carolina Crescentini), trova finalmente la forza di reagire. Il primo passo sarà riappropriarsi del proprio tempo assumendo l’insolito babysitter Simone (Edoardo Pesce), poeta-bidello e nuovo fidanzato di Sara.

 

FILM: IL PADRE d'ITALIA

Regia: Fabio Mollo

Attori: Isabella Ragonese, Luca Marinelli

Durata: 92 min.

Uscita: 9 marzo

Sinossi: Paolo ha 30 anni e conduce una vita solitaria, quasi a volersi nascondere dal mondo. Il suo passato è segnato da un dolore che non riesce a superare. Una notte, per puro caso, incontra Mia, una prorompente e problematica coetanea al sesto mese di gravidanza, che mette la sua vita sottosopra. Essere genitore fa parte della natura dell'essere umano: la continuazione della specie, il patto di un amore, la voglia di amare. E non esserlo?  Allora, cosa è naturale e cosa contro natura? Una donna che non vuole figli?  Un omosessuale che vorrebbe essere padre?  Esiste una natura diversa per gli eterosessuali e gli omosessuali? Cos'è l'istinto materno ed esiste un istinto paterno? Queste ed altre le domande su cui il film si interroga. Luca Marinelli nel ruolo di protagonista dopo Lo chiamavano Jeeg Robot.

 

 

FILM: "IL VIAGGIO"

Il Viaggio - The Journey narra la straordinaria storia dei due leader dell'Irlanda del Nord e di quando furono costretti a fare un viaggio insieme, mettendo da parte il loro passato, le loro incomprensioni e le loro convenzioni, incominciando a conoscersi per davvero. Oltre agli straordinari Timothy Spall e Colm Meaney, nel cast anche Catherine McCormack, il promettente Freddie Highmore,Toby Stephens e John Hurt, in una delle sue ultime apparizioni sul grande schermo. Dopo essere stato presentato come Evento Speciale Fuori Concorso all’interno della 73° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, il film Il Viaggio - The Journey arriverà nei cinema italiani a partire dal 30 marzo distribuito da Officine UBU.

 

 

 

 

Sala Biografilm: "LA LUCE SUGLI OCEANI"

Martedì 7 marzo a Milano (Cinema Colosseo) in Sala Biografilm si terrà la speciale anteprima in versione originale di LA LUCE SUGLI OCEANI, il nuovo film di Derek Cianfrance (Blue Valentine, Come un tuono), presentato in concorso alla 73a Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia, con le attrici premio Oscar® Alicia Vikander e Rachel Weisz e con il candidato all’Oscar® Michael Fassbender.

LA LUCE SUGLI OCEANI sarà presentato in anteprima anche a Sala Biografilm Bologna (lunedì 6 marzo) e Roma (martedì 7 marzo)  

Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti/2016

Durata: 132 min

Uscita: 8 marzo

Eagle Pictures.

Il regista di COME UN TUONO dirige il candidato all'Oscar® Michael Fassbender e il Premio Oscar® Alicia Vikander nel film che li ha fatti conoscere e innamorare. I coniugi Sherbourne stanno facendo di tutto per avere un figlio, ma senza successo, quando trovano una neonata abbandonata in una barca alla deriva e la allevano in segreto come fosse loro. Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d’attenzione diventa la luce della loro vita, finché non scopriranno che la vera madre della piccola (una intensa Rachel Weisz) la cerca da anni senza riuscire a darsi pace. Tormentati dal dilemma se svelare il segreto perdendo così la figlia che ormai sentono come loro, la coppia si troverà di fronte alla scelta più importante e dolorosa della loro vita.

Inserendo il codice LS73PR sul sito www.biografilm.it/oceani sarà possibile ottenere una riduzione sul costo dell’ingresso, da 9  a 6 euro   

Sala Biografilm: "LA LEGGE DELLA NOTTE"

Martedì 28 febbraio a Milano (Cinema Colosseo) in Sala Biografilm si terrà la speciale anteprima in versione originale di LA LEGGE DELLA NOTTE, il nuovo attesissimo thriller del premio Oscar® Ben Affleck. Il film, realizzato da una troupe pluripremiata, è interpretato da Ben Affleck, affiancato da un ottimo cast comprendente anche l’attore premio Oscar® Chris Cooper.

Il film uscirà nelle sale italiane a partire dal 2 marzo distribuito da Warner Bros. Pictures. Durata: 129 min

Joe Coughlin (Ben Affleck), in quanto figlio del Vice Sovrintendente della Polizia, si autodefinisce un fuorilegge anticonvenzionale. Forse potrebbe anche non essere considerato un cattivo ragazzo: a differenza dei gangster per cui si rifiuta di lavorare, ha il senso della giustizia e un grande cuore che però vanno contro i suoi interessi, rendendolo vulnerabile sia in affari che in amore. Spinto dal desiderio di riparare ai torti subiti, Joe imbocca un percorso irto di pericoli che va contro il suo codice morale e che lo porterà a Tampa. Ma se la vendetta è dolce come la melassa che viene usata per il rum da lui contrabbandato, Joe imparerà presto che ogni cosa ha un prezzo, anche la vendetta.

 

LA LEGGE DELLA NOTTE è il nuovo thriller scritto, diretto e prodotto da Ben Affleck, tratto dal premiato best seller Live by Night di Dennis Lehane.

  

Sala Biografilm: " JACKIE " 

Martedì 21 a Milano (Cinema Colosseo) il nuovo e imperdibile appuntamento di Sala Biografilm è con la speciale anteprima in versione originale di JACKIE, il nuovo film di Pablo Larraín presentato in concorso alla 73a Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia e candidato a 3 premi Oscar® tra cui miglior attrice protagonista per Natalie Portman nel ruolo di Jackie Kennedy.

Il film sarà presentato in anteprima anche a Sala Biografilm Bologna (Cinema Odeon) lunedì 20 febbraio e uscirà nelle sale italiane a partire dal 23 febbraio per Lucky Red.

(Stati Uniti, Cile, Francia/2016/) 

JACKIE ritrae uno dei momenti più tragici della storia degli Stati Uniti: i giorni precedenti e seguenti l’assassinio del presidente John F. Kennedy visti attraverso gli occhi della moglie, Jackie Kennedy, interpretata dall’attrice premio Oscar® Natalie Portman. Divenuta un’icona mondiale di stile e di eleganza con l’elezione del marito a presidente degli Stati Uniti, dopo il fatidico 22 novembre 1963 Jackie dovette raccogliere tutto il suo coraggio e la sua forza per affrontare il dolore e lo choc della perdita. Nella settimana che seguì il tragico evento, Jackie si occupò di consolare i figli e di pianificare le esequie del marito, comprendendo, infine, l’importanza che quei giorni avrebbero avuto nel determinare non solo l’immagine e l’eredità storica di John F. Kennedy, ma anche come lei stessa sarebbe stata ricordata in futuro.

Uscita: 23 febbraio (Lucky Red) Durata: 100 min

 

Sala Biografilm:  "MOONLIGHT"

Milano un imperdibile appuntamento: alle 21 si terrà l’anteprima in versione originale di MOONLIGHT, il secondo lungometraggio del regista Barry Jenkins presentato in apertura alla Festa del Cinema di Roma, vincitore del Golden Globe per il Miglior film drammatico e candidato a 8 Oscar® tra cui Miglior film, Miglior regista e Miglior sceneggiatura non originale.

Il film sarà presentato in anteprima in contemporanea anche a Sala Biografilm Bologna (ore 21.15, Cinema Odeon) e uscirà nelle sale italiane a partire dal 16 febbraio per Lucky Red.

Vincitore del Golden Globe per il Miglior film drammatico, applaudito dalla critica di tutto il mondo, Moonlight racconta l’infanzia, l’adolescenza e l’età adulta di Chiron, un ragazzo di colore cresciuto nei sobborghi difficili di Miami, che cerca faticosamente di trovare il suo posto nel mondo. Un film intimo e poetico sull’identità, la famiglia, l’amicizia e l’amore, animato dall’interpretazione corale di un meraviglioso cast di attori.

MOONLIGHT, basato sull’opera teatrale In Moonlight Black Boys Look Blue, è il nuovo film scritto e diretto da Barry Jenkins.

 

HYPER – ROOM

Presentazione dei nuovi brands di Fashion, Food, Lifestyle, Furniture, Art & Design

Alviero Martini e numerosi imprenditori e personalità dello spettacolo insieme per il made in Italy

 

         

In occasione della Man Fashion Week milanese si è svolto presso l’Hyper room di Corso Venezia 6 l’esclusivo Special Cocktail Party & Fashion Man Show F/W 17/18 di Hyper Room, l’innovativo e dinamico show room interattivo e multisettoriale che sorge nel pieno centro di Milano.

 L’evento, nato dall’idea della fondatrice e fashion designer Chiara Carradori ha presentato le collezioni dei nuovi brand di Fashion, Lifestyle e Accessori Moda uomo che hanno già aderito al concept dello Show Room, facendolo conoscere come nuova realtà dinamica in grado di creare continue sinergie produttive, comunicative e distributive tra i diversi partner aderenti.

                 

Avvalendosi delle moderne tecnologie, la serata ha assunto il carattere di un vero e proprio show capitano e condotto dall’irresistibile Antonio Provitina, speaker radiofonico nonché attore trasversale e poliedrico di straordinario talento reduce dal successo di molteplici esperienze televisive sulle principali emittenti nazionali.

Sul paco, accanto ad Antonio è stata anche Ania J, voce inconfondibile di Fashion Tv che con la sua eccentrica energia ha travolto il pubblico coinvolgendolo in una dimensione onirica.

Nel corso dell’evento numerose sono state le aziende partner che hanno presentato le nuove collezioni attraverso un total look, rigorosamente made in Italy, per vestire un uomo classico e contemporaneo, sempre all’avanguardia e in continua evoluzione. Dagli abiti da uomo firmati Baleani alla giubotteria fashion e sportwear ideata dalla Fashion Product di Salvatore Pennetta, sino a Giorgietti con la sua collezione di maglieria classica e contemporanea di altissimo livello, non sono mancate le idee e soluzioni proposte da Luca Sabbioni, noto imprenditore e marito di Natasha Stafanenko, il quale ha proposto la sua linea luxury Labolux per l’uomo classico e l’innovativa linea di Snakers 28:28 per l'uomo contemporaneo.

           

Ad alternarsi sul palco per le collezioni Moda uomo anche STMC, brand che prende il nome dalle iniziali dei giovani stilisti Sara Tamburrini e Mattia Cantolacqua le cui creazioni sono il frutto di una ricerca continua che si avvale di un mix sorprendente di semplicità, oversize, unisex, total black e minimalismo.

Per quanto concerne gli accessori, i riflettori sono stati puntati sulle nuovissime collezioni di Jaco, azienda indirizzata nella produzione di sunglasses unici ed esclusivi sia nel design, sia nella qualità e tecnologia dei componenti utilizzati e dell’azienda Umberto Fornari, specializzata nella produzione di cinture, cravatte, foulard, sciarpe originali e di tendenza dal taglio fortemente artigianale e realizzate interamente a mano.

Fornari ha proposto cravatte e pochette da abbinare agli abiti. Durante la serata è stata inoltre presentata la nuova linea in jeans in felpa di PG Enjoy, con le sue proposte di vestibilità sartoriali più all'avanguardia ed esclusive del momento destinata ai giovani più esigenti. Alef, invece, nata dall’incontro di Tiziano Colasante e Alessia Alumerra, ha presentato la particolare linea di borse realizzate con sapiente amore per la tradizione artigianale nel rispetto delle più avanzate tecniche di lavorazione della pelle e l'utilizzo di tessuti e materiali innovativi, mentre la designer Corbo Loredana ha impreziosito gli abiti con gemelli in corallo ed oro.

Lo show è stata inoltre grande occasione per assaporare prodotti di Food & Beverage di selezionatissime realtà d’eccellenza italiana tra cui Cantine Belisario, Varnelli e caffè Antonelli Silio. E’ stato poi possibile degustare un ricco aperitivo di prodotti biologici, rigorosamente selezionati dall’azienda Bio Italia e messi a punto sapientemente da ristornate Bio.it che da oltre 20 anni porta avanti ricette e valori autentici di una cucina fatta con amore, sempre nel pieno rispetto della qualità e dei prodotti di stagione offerti dal territorio.

Special guest dj della serata è stato Joe T Vannelli, al secolo Giuseppe Troccoli, celebre dj, producer e conduttore radiofonico, che ha curato la sezione musicale dello show e l’esclusivo set dell’evento, accendendo l’anima di tutti i presenti con la sua straordinaria partecipazione proponendo solo la migliore musica del momento.

La serata ha visto la presenza di numerosissimi imprenditori, celebrities e personalità dello spettacolo che sono intervenuti a vario titolo promuovendo l’importanza del made in Italy tra cui Alviero Martini, l’onorevole Khalid Chaouki, la top model di Armani Bali LaWal, Maylin Aguirre, Rosy Dilettuso, Giorgio Vignali e Alberto Lato.

In una prospettiva di crescita continua ed esponenziale, consapevoli di quanto al giorno d’oggi sia di fondamentale importanza fare network tra imprese per raggiungere risultati di vendita importanti a costi competitivi, Hyper Room nasce con l’intento di offrire alle aziende l’entrata in un luogo fisico e virtuale in cui l’originalità, la qualità e il made in Italy sono solo alcune delle prerogative indispensabili comuni ai prodotti di ogni partner.

Il progetto di Hyper Room è dunque finalizzato a mettere in evidenza le eccellenze del Made In Italy, in particolar modo di quelle aziende che hanno saputo rinnovarsi e differenziarsi nei particolari, investendo in tecnologia e innovazione, attraverso la ricerca, la selezione e “il rigore” delle materie prime utilizzate.

Lo show room, arredato in stile moderno, si adegua perfettamente ad ogni tipo di esigenza: location comoda ed elegante che alla pregevolezza estetica abbina l’indispensabile funzionalità necessaria per offrire un ottimo servizio.

Dall’organizzazione di sfilate di moda a location per importanti shooting fotografici e press conference, Hyper Room è inoltre luogo ideale per la realizzazione di videoclip musicali: gli spazi dello show room sono infatti quelli che ritroviamo nel video “Tam Mià” dei Gemeliers.

Sito ufficiale: http://www.hyper-room.com/

Milano, 20 gennaio 2017

I Legnanesi al Nazionale

L'Anteprima per la stampa del 3 gennaio 2017 dello spettacolo dei Legnanesi al Nazionale di Milano ha riscosso un buon successo. La platea era stracolma  e alla fine una miriade di applausi hanno appagato gli attori della famosa cittadina del Milanese. Molto lo spettacolo musicale , forse troppo, ma comunque la parte recitativa della Teresa e della  Mabilia e degli altri attori ha soddisfatto il pubblico. Insomma "I Colombo Viaggiatori" interpretati da : Provaso, Dalcerri, e Campisi ha soddisfatto i presenti.

Milano, 5 gennaio 2017                                Achille Guzzardella 

Nel cuore di Milano inaugura oggi CASA LAGO: 400 mq ad alto contenuto di design, dedicati al business e al networking

   


Era il 2009 quando LAGO sovvertiva, con un approccio del tutto rivoluzionario, i paradigmi della rappresentazione del design con l’Appartamento LAGO, un format del tutto nuovo per un settore che al tempo si rifaceva a standard consueti e consolidati.

Completamente arredato LAGO e accessibile a tutti,
nell’arco di pochi giorni l’Appartamento LAGO di Milano accolse centinaia di persone: un luogo vitale, dove i visitatori potevano sentirsi a casa e allo stesso tempo vivere l’esperienza del design LAGO comodamente seduti su un divano, raccolti attorno a un tavolo o mangiando in cucina, esattamente come a casa.

Forse è proprio da ricercare lì l’intuizione che ha portato oggi,
sette anni dopo, Daniele Lago e la sua squadra a dare vita a CASA LAGO, vera e propria sintesi di un percorso che ha visto LAGO affrontare con un approccio sperimentale un mondo nuovo, con l’obiettivo di stabilire relazioni con tutto ciò che risiede al di fuori dell’azienda, superando la barriera della tradizionale progettazione e produzione di mobili. Così, in via San Tomaso 6, in una posizione strategica a pochi passi dal Duomo di Milano, nasce CASA LAGO: uno spazio polifunzionale di proprietà dell’azienda dove il design crea un ambiente accogliente, connotato da un’atmosfera home-feeling, con sale conferenze, uffici temporanei e coworking, anche da affittare come location per eventi e meeting aziendali.

“Oggi è un concetto abbastanza noto, ma qui in LAGO lo crediamo da tempo: il design è molto più di un oggetto.” - racconta Daniele Lago, Amministratore Delegato e Head of Design di LAGO - “Quando è fatto bene il design si preoccupa anche dei contesti e dà vita a luoghi in grado di avere un impatto positivo nel mondo generando così significati e creando nuove possibilità di buone relazioni, grande patrimonio per ognuno di noi. CASA LAGO nasce proprio da questi presupposti. Dopo due anni di progettualità e sforzi è giunta l’ora di aprirne le porte per accogliere chi, motivato da un pizzico di curiosità, desidera essere protagonista di questi 400 mq ad alto contenuto di design in pieno centro storico. I numerosi e ampi spazi di CASA LAGO nascono per esaltare il design dei prodotti accogliendo i fruitori in un abbraccio empatico. Se dovessi raccontarla in tag, utilizzerei questi: Milano, Casa, Empatia, Lavoro, Relazioni, Sapori, Incontri, Profumi, Affari, Condivisione, Intimità, Calore. Benvenuti in Casa Lago.”

CASA LAGO non è per l’azienda un punto di arrivo, ma è la somma di anni di lavoro.
In questi ultimi anni, infatti,
l’attività di LAGO è stata improntata ad un forte dinamismo, continuando a sperimentare, l’azienda ha scelto di declinare anni di esperienza nella progettazione per l’ambiente domestico fuori dallo spazio casa con l’ambizione di favorire il benessere delle persone ovunque si trovino, migliorare le relazioni, la socializzazione e la produttività. Un’intuizione, questa, che si è rivelata vincente ed ha permesso a LAGO di realizzare dal 2014 al 2016, nell’arco di soli due anni, l’INTERIOR LIFE NETWORK, una rete digitale e fisica che oggi conta 32 appartamenti, 34 uffici, 46 luoghi tra hotel e B&B e 30 spazi tra ristoranti, caffetterie e negozi.

Nato con l’obiettivo di
stabilire una relazione profonda tra gli spazi e le persone trasformando profondamente il modo di intendere il design, l’INTERIOR LIFE NETWORK è per l’azienda un vero e proprio format di collaborazione, una rete di persone e luoghi dove è il design ad attivare connessioni e significati. I negozi, le abitazioni, gli uffici, i musei, i ristoranti e gli alberghi che ne fanno parte sono connessi dal motore di comunicazione digitale LAGO che permette loro di entrare in relazione con il quasi milione di contatti su Facebook e i 3 milioni di visitatori l’anno al sito web, dando vita ad un circolo virtuoso in cui la cultura genera profitto e il profitto cultura.

Tutti questi luoghi hanno dimostrato
come la progettazione LAGO sia in grado di affrontare e risolvere contesti diversi senza mai perdere di vista l’uomo ed il suo benessere, un ricco bagaglio di esperienze che confluisce oggi in CASA LAGO, uno spazio di oltre 400 metri quadri nel cuore di Milano, una casa aperta dove l’esperienza del design thinking e del networking diventa attivatrice di connessioni e risorsa culturale per nuovi significati.

CASA LAGO apre le sue porte a realtà imprenditoriali di tutti i settori, con l’obiettivo di creare incroci fertili e inedite opportunità di business. Tutto lo spazio è stato infatti progettato per accogliere e dare la giusta risposta alle diverse esigenze di aziende e professionisti. Un’ampia sala conferenze, sale riunioni attrezzate, spazi coworking, ma anche un’area bar, un ristorante di alta qualità dotato di cucina professionale e due piccoli appartamenti saranno quindi lo spazio ideale per chi desidera dedicarsi al proprio business in un ambiente accogliente dal sapore home-feeling.
Ogni spazio di CASA LAGO è stato realizzato per coesitere con gli altri, garantendo però la privacy dei suoi ospiti e gli arredi, forti del cromosoma LAGO della modularità, si prestano ad essere riconfigurati in base a molteplici esigenze.

La presenza dell’azienda sul territorio milanese, dunque, raddoppia: al fianco dell’Appartamento di via Brera 30, CASA LAGO intende anche essere punto di elezione per tutti quei professionisti del settore vicini al mondo LAGO. Qui, architetti e designer troveranno il giusto spazio per attingere alla formazione LAGO attraverso eventi, appuntamenti e corsi LAGO ACADEMY a loro dedicati. Inoltre, a differenza dell’Appartamento di via Brera, nel quale la progettazione LAGO per la casa trova la sua massima espressione, lo spazio di via San Tomaso consentirà ai progettisti di far toccare con mano ai propri clienti tutte le potenzialità del design LAGO nel mondo contract, business e HORECA.

Milano, 18 dicembre 2016

Lettori Selvaggi

Presentato oggi 30 Novembre 2016 alla Mondadori di Piazzale Duomo a Milano il libro "Lettori Selvaggi " di Giuseppe Montesano. Un escursus  su diversi periodi e diversi personaggi, artisti, musicisti, scrittori ecc, che il Montesano presenta in un grosso volume edito da Giunti. Per l'occasione oltre all'autore è intervenuto alla presentazione e al dialogo con l'autore il  noto attore Toni Servillo  che ha letto anche alcuni passi dei racconti dello scrittore. Una serata piacevole  con molti stimatori ,ma anche tanti curiosi. Nella foto il sottoscritto è con Toni Servillo.

 

 

Milano, 30 novembre 2016                          Achille Guzzardella 

FILM (Cinema Colosseo, Sala Biografilm) :   “LIBERAMI”

Martedì 29 novembre Sala Biografilm Milano presenta al Cinema Colosseo una proiezione speciale del film che ha conquistato il Festival di Venezia: Liberami, di Federica Di Giacomo, vincitore del premio come miglior film della sezione Orizzonti.

Protagonista indiscusso del film è Padre Cataldo, combattivo prete esorcista palermitano. Raccontando le sue gesta e le vicende dei fedeli che si raccolgono attorno a lui e partecipano ogni settimana alle sue messe di liberazione, Liberamigetta uno sguardo su come aloghi con essa. E nel farlo delinea un racconto in cui i contrasti tra antico e contemporaneo, religioso e profano, risultano a tratti inquietanti a tratti esilaranti.Un film sul ritorno dell’esorcismo nel mondo contemporaneo. Il nostro mondo. Ogni anno sempre più persone chiamano “possessione” il loro malessere, in Italia, in Europa, nel mondo. La Chiesa risponde all’emergenza spirituale nominando un numero crescente di preti esorcisti ed organizzando corsi di formazione. Padre Cataldo è un veterano, tra gli esorcisti più ricercati in Sicilia e non solo, celebre per il carattere combattivo ed instancabile. Ogni martedì Gloria, Enrico, Anna e Giulia seguono, insieme a tantissimi altri, la messa di liberazione di padre Cataldo e cercano la cura ad un disagio che non trova altrove risposte né etichette. Fino a dove ognuno di noi, credente o meno, è disposto ad arrivare purché qualcuno riconosca il nostro male? Cosa siamo disposti a fare per essere liberati qui ed ora? Un film non sulla religione ma su come la religione può essere vissuta.

CHE COS’È SALA BIOGRAFILM

Sala Biografilm nasce come estensione nel corso dell'anno di Biografilm Festival – International Celebration of Lives di Bologna, il primo festival italiano dedicato alle biografie e ai racconti di vita i cui ambiti spaziano dal cinema alla letteratura, dal documentario alla fotografia, dall’arte al teatro, alla musica. Dopo il successo delle scorse edizioni che hanno visto a Milano molte serate sold out, Sala Biografilm, in collaborazione con il Cinema Colosseo, riproporrà per tutta la stagione 2016/2017 una programmazione eterogenea e di qualità che spazia dalla fiction ai documentari e che sarà densa di anteprime, eventi e incontri.

Sala Biografilm Milano è realizzata da Biografilm Festival in collaborazione con Multisala Colosseo | Milano e Il Regno del Cinema e si svolge con la partnership di Unipol Gruppo Finanziario, Lufthansa, Coin, Ciak – Il mensile di cinema, Mymovies.it, Zero Edizioni.

Info sulla programmazione, sul calendario e le modalità di accesso su www.salabio.it e sulla pagina Facebook ufficiale - www.facebook.com/salabio

Inserendo il codice LB29PR sul sito www.biografilm.it/liberami sar à possibile ottenere una riduzione sul costo dell’ingresso, da 9  a 6 euro   Materiali stampa qui: http://www.kinoweb.it/documentario/liberami/liberami.html

 

FILM (Cinema Colosseo, Sala Biografilm) : “SULLY “

 

Regia: Clint Eastwood

Attori: Tom Hanks

Durata:96 min Uscita : 1 dicembre

USA - Warner Bros. Pictures Italia

Martedì 22 novembre a Milano (Cinema Colosseo), Sala Biografilm è stata presentata l’anteprima in versione originale sottotitolata di Sully, il nuovo film diretto dal leggendario Clint Eastwood e interpretato dal due volte premio Oscar® Tom Hanks.

Il 15 Gennaio 2009, il mondo assistette al “Miracolo sull’Hudson” quando il capitano “Sully” Sullenberger (Tom Hanks) atterrò in emergenza col suo aereo nelle acque gelide del fiume Hudson, salvando la vita a tutti i 155 passeggeri presenti a bordo. Tuttavia, anche se Sully venne elogiato dall’opinione pubblica e dai media, considerando la sua un’impresa eroica senza precedenti, delle indagini minacciarono di distruggere la sua reputazione e la sua carriera.

In Sala Buzzati del "Corriere Della Sera" conferenza sulle Elezioni Americane

Oggi pomeriggio in sala Buzzati al Corriere Della Sera interessante conferenza sulle Elezioni Americane.Il primo a parlare è stato il Console degli Stati Uniti Philip T. Reeker al quale hanno fatto seguito gli interventi di Luigi Ippolito che fungeva da moderatore e Paolo Magri , Mario Deaglio, dall'America il corrispondente del Corriere Massimo Gaggi e i molteplici interventi del sempre esaustivo e delicato Sergio Romano. Una serata piacevole dove la figura del presidente in carica dal 20 Gennaio prossimo Donald Trump è stata in un certo senso rivalutata e non osteggiata dai relatori, anzi alcuni hanno sottolineato che forse Trump farà meglio di Obama.Nella foto i relatori della serata, e a fine conferenza il mio piacevole incontro con l'ambasciatore Sergio Romano che già avevo conosciuto in altre circostanze

Milano, 16 ottobre 2016     Achille Guzzardella

FILM: “SNOWDEN”

Regia: Oliver Stone

Attori: Joseph Gordon Levitt

Durata: 134 minuti   Uscita: 24 novembre

Il regista premio Oscar® Oliver Stone racconta in modo inedito la storia di Edward Snowden (interpretato da Joseph Gordon-Levitt), analizzando le motivazioni che hanno trasformato un giovane patriota ansioso di servire il suo Paese in un leggendario informatore, ponendo domande provocatorie riguardo a quali libertà saremmo disposti a rinunciare per consentire ai nostri governi di proteggerci.

Nel 2013 Edward Snowden (Joseph Gordon-Levitt) lascia con discrezione il suo impiego alla National Security Agency e vola ad Hong Kong per incontrare i giornalisti Glenn Greenwald (Zachary Quinto) e Ewen MacAskill (Tom Wilkinson), e la regista  Laura Poitras (Melissa Leo), allo scopo di rivelare i giganteschi programmi di sorveglianza informatica elaborati dal governo degli Stati Uniti. Consulente esperto di informatica, legato da un impegno di massima segretezza, Ed ha scoperto che una montagna virtuale di dati viene registrata tracciando ogni forma di comunicazione digitale, non solo relativa a governi stranieri e a potenziali gruppi di terroristi, ma anche a quella di normali cittadini americani. Disilluso rispetto al suo lavoro nel mondo dell'intelligence, Snowden raccoglie meticolosamente centinaia di migliaia di documenti segreti per dimostrare la portata della violazione dei diritti in atto. Lasciando la donna che ama, Lindsay Mills (Shailene Woodley), Ed trova il coraggio di agire spinto dai principi in cui crede.

Al Cinema Colosseo Sala Biografilm la storia dell’uomo che ha sfidato l’NSA

IO E ORIANA

 


Presentato l'altra sera il libro di Magdi Cristiano Allam : " Io e Oriana" . Molte pagine dove l'ex  direttore del Corriere della Sera racconta del suo rapporto intellettuale con la giornalista Oriana Fallaci. Un' amicizia , e forse un vero passaggio di consegne sulle problematiche e i pericoli dell'Islam. Una serata particolare con il giornalista Islamico convertito al Cristianesimo e Battezzato da Benedetto XVI nel 2008. Nelle foto il libro e il sottoscritto con Magdi Cristiano Allam.


Milano, 10 novembre 2016          Achille Guzzardella

CAPTAIN FANTASTIC

 

Regia: Matt Ross

Attori: Viggo Mortensen, Frank Langella, Missi Pyle

Durata: 119 minuti

Uscita: 7 dicembre

Nel cuore delle foreste del Nord America, lontano dalla società, un padre fuori dal comune (Viggo Mortensen) dedica la propria vita a trasformare i suoi sei figli in adulti straordinari. Ma una tragedia si abbatte sulla sua famiglia, costringendolo a lasciare quel paradiso, faticosamente costruito, per iniziare, insieme con i suoi ragazzi, un viaggio nel mondo esterno che metterà in dubbio la sua idea di cosa significa essere un genitore, e tutto ciò che ha insegnato ai suoi figli.

 

LETTERE da BERLINO

Regia: Vincent Pèrez

Attori: Emma Thompson, Brenda Gleeson, Daniel Bruhl

Durata: 105 minuti

Uscita: 13 ottobre

Berlino 1940. La città è paralizzata dalla paura. Otto e Anna Quangel sono una coppia appartenente alla classe operaia che vive in un appartamento malmesso e che, come tutti, cerca di stare alla larga dai guai durante la dominazione nazista. Quando il loro unico figlio viene ucciso al fronte, la perdita spinge Otto e Anna a compiere uno straordinario atto di resistenza e rivolta. Iniziano così a diffondere per tutta la città cartoline anonime contro il regime di Hitler, con il rischio concreto di essere scoperti e giustiziati.

Presto la loro campagna antinazista richiama l'attenzione dell'ispettore della Gestapo Escherich e inizia una spietata caccia all’uomo. Nella loro ribellione silenziosa ma decisa, i Quangel riescono a sfidare il regime spietato e dispotico di Hitler con la sola forza delle parole.


VOLONLINE PUNTA SULL’INTEGRAZIONE VERTICALE


Volonline, tour operator outgoing con sede a Milano, annuncia l’acquisizione del network di agenzie di viaggi MisterHoliday srl per un totale di 70 punti vendita, di cui 65 di proprietà e 5 in franchising.

L’operazione è stata finalizzata lo scorso 12 ottobre e prevede l’ingresso di Volonline nel capitale sociale del network al 65%. Il 5% delle quote è stato rilevato da Stefano Romani, titolare della società TD Consulenze e attuale collaboratore di Volonline, mentre il restante 30% continuerà ad essere detenuto dai fondatori di MisterHoliday, Fabio Bignotti e Laura Sandrini.

Nell’estate che ha visto il ritorno del segno “+” nei dati di vendita delle agenzie di viaggi, Volonline riconferma la fiducia nella rete distributiva. Attualmente il tour operator ha una partnership consolidata con 250 agenzie, concentrate in Triveneto, Lombardia e Lazio: l’acquisizione del network MisterHoliday consentirà a Volonline di completare la propria penetrazione sul territorio nazionale, con particolare riferimento a Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna.

L’operazione prevede il mantenimento della governance di MisterHoliday, che sarà integrata con nuove competenze. Da un lato, il TO potrà beneficiare di un canale preferenziale di contatto e di confronto con il mercato, dall’altro le agenzie potranno consolidare l’offerta rivolta alla fascia medio alta, migliorare la varietà della programmazione, velocizzare le attività di preventivazione e incrementare la competitività nelle proposte.

L’accordo consentirà alle agenzie MisterHoliday di accedere alle 3 macro categorie di prodotto Volonline: soluzioni di viaggio personalizzate e tailor made, pacchettizzazioni in alta stagione a prezzi bloccati in modalità “white/private label”, ovvero con il marchio del network, e il self booking tool Volonclick, per supportare le attività di organizzazione diretta garantendo sempre proposte ad elevata marginalità.

Luigi Deli, amministratore delegato Volonline, dichiara: “siamo orgogliosi di dare il benvenuto a due Imprenditori e ad una squadra di agenzie che hanno saputo realizzare un progetto di ‘grande bellezza’. L’acquisizione di MisterHoliday è il punto di partenza di un piano strategico che ha come obiettivo la creazione di una catena di valore tra produzione e distribuzione, in grado di rispondere alle nuove esigenze del turismo organizzato. Un progetto basato sulle persone e sulla sinergia delle competenze”.

L’ingresso di Volonline – ha commentato Laura Sandrini per MisterHoliday – fornirà al network gli strumenti idonei per migliorare la redditività, nell’ambito di un rapporto di reciproco ascolto e di condivisione della vision: la centralità delle agenzie di viaggi, vero e proprio ‘cuore pulsante’ del turismo e strumento per garantire la massima soddisfazione del cliente prima, durante e dopo il viaggio”.

Milano, 3 novembre 2016

 

Libro di Bocci presentato alla Rizzoli

   

Oggi 4 ottobre 2016 alla Rizzoli in Galleria è stato presentato dagli autori il libro "Pesce D'Aprile" ed. Sperling e Kpfer, gli autori : Daniela Spada e Cesare Bocci. Un libro interessante che parla della  unione degli autori . Cesare Bocci conosciuto al grande pubblico per l'interpretazione di Mimì nel "Commissario Montalbano" ha raccontato aneddoti e situazioni particolari. Un libro da leggere  che racconta un amore. Nelle foto il sottoscritto con Cesare Bocci.

 Milano, 4 ottobre 2016                                       Achille Guzzardella 

EYE OF THE WORLD - The first Global Cultural & Touristic Industry Summit

    

Per rinsaldare ulteriormente il legame che il nostro paese ha con i mercati orientali e con la Cina in particolare, si è svolto a Milano il primo convegno "EYES OF THE WORLD - The first Global Cultural & Touristic Industry Summit" organizzato da Europe Design Center  presso Politecnico di Milano settore Design. Un summit dove associazioni e aziende coinvolte hanno stretto accordi di collaborazione per uno scambio commerciale e culturale tra l'oriente e il nostro paese, un’occasione in più per l'industria e il design italiano per ampliare i propri mercati internazionali portando, in cambio, cultura della moda, del design e della tecnologia.

Al convegno hanno partecipato personalità quali il Presidente Onorario Mario Boselli, il dott. Giuliano Simonelli, Presidente POLI.Design, Alan Zhong , docente alla Tsinghua University, una delle principali strutture impegnata nei rapporti commerciali tra la Cina e l'occidente. Presenti anche Keith Zhang, chaierman del Global Cultural & Touristic Industrial Alliance e Hu Min, vice presidente della Warner China Film Hg Corporation. Nell’occasione è stato premiato lo stilista Maurizio Pecoraro, che ha avuto modo di mostrare la sua splendida collezione donna.

   

Milano, 24 settembre 2016    testo e foto©ArmandoMelocchi

 

Film: “ GO WITH ME”

Regia: Daniel Alfredson

Attori: Antony Hopkins, Julia Stiles Ray Liotta, Alexander Ludwig

Durata: 100 min   Uscita: 13 ottobre

 

Considerato dall’American Film Institute il miglior cattivo cinematografico di tutti i tempi, grazie alla leggendaria interpretazione di Hannibal Lecter, il premio Oscar Anthony Hopkins, con i suoi quasi cinquant’anni di carriera, in Go with me è il “folle” Lester, l’anziano taglialegna a caccia di Blackway (Ray Liotta), lo stalker che molesta da mesi Lillian (Julia Stiles), e con cui ha un vecchio conto in sospeso …

Lillian, una giovane donna da poco tornata a vivere nella sua città natale, una comunità di taglialegna ai limiti della foresta, è vittima delle persecuzioni di Blackway, un ex poliziotto diventato un potente criminale, libero di spadroneggiare impunemente in questo luogo ai confini della civiltà. Dopo essere stata abbandonata dagli abitanti, in particolare dallo sceriffo (che le consiglia di lasciare la città), Lillian decide invece di combattere il pericoloso stalker, grazie all’aiuto di un ex taglialegna e del suo giovane assistente, gli unici due uomini tanto coraggiosi (e folli) da mettersi contro Blackway.

 

Costituzione: la riforma alla prova del voto


In sala Buzzati del Corriere Della Sera ieri 20 Settembre 2016 si è svolto il dialogo tra il Ministro Maria Elena Boschi e Valerio Onida . Conferenza condotta da Antonio Polito. Presenti in sala molti affezionati delle conferenze che si tengono nella sede Milanese molto prestigiosa. Un dialogo che alla fine è sembrato sterile, Onida è sembrato quasi del tutto consenziente alle domande rivolte al Ministro di bello aspetto. Una riforma che porterebbe si ad una riduzione dei senatori , ma niente di più . Forse il momento più saliente è stato quando Onida è sembrato opporsi alle parole della Boschi dicendo che conta la qualità delle riforme che verranno attuate e non la riduzione dei parlamentari. Nella foto un momento della conferenza alla quale come in questi ultimi tempi non hanno fatto fare domande dal pubblico.

Milano, 21 settembre 2016                 Achille Guzzardella  

FILM:    "NERUDA"

Regia: Pablo Larrain

Attori: luis Gnecco, Gael Garcia Bernal, Mercedes Moran

Durata: 1h 47 min.

Uscita: 13 ottobre

E’ il 1948 e la Guerra Fredda è arrivata anche in Cile. Al congresso, il Senatore Pablo Neruda (Luis Gnecco) accusa il governo di tradire il Partito Comunista e rapidamente viene messo sotto accusa dal Presidente Gonzalez Videla (Alfredo Castro). Il Prefetto della Polizia, Oscar Peluchonneau (Gael García Bernal), viene incaricato di arrestare il poeta.

Neruda tenta di scappare dal paese assieme alla moglie, la pittrice Delia del Carril (Mercedes Morán), e i due sono costretti a nascondersi.

Traendo ispirazione dai drammatici eventi della sua vita di fuggitivo, Neruda scrive la sua epica raccolta di poesie, “Canto General”.

Nel frattempo, in Europa, cresce la leggenda del poeta inseguito dal poliziotto e alcuni artisti capitanati da Pablo Picasso iniziano a invocare la libertà per Neruda.

Ciononostante, Neruda vede questa battaglia contro la sua nemesi, Peluchonneau come un’opportunità per reinventare se stesso.

Gioca con l’ispettore, lasciandogli indizi architettati per rendere più pericoloso e intimo il loro gioco tra ‘gatto e topo’.

 

Monza:  Molinari trionfa all'Open di Golf


 

Molinari per la seconda volta consecutiva si aggiudica la gara di golf più prestigiosa tenutasi al Parco di Monza ,vicino all'autodromo. Molinari sempre intesta fin dall'inizio, ha saputo anche oggi con grinta e fermezza, resistere ai suoi rivali ed il 73° Open è suo, e sono suoi anche i 500000,00 euro del primo classificato. Alla premiazione era presente il Presidente della regione Lombardia  Maroni. Nelle foto : un momento della premiazione e il sottoscritto con il cantante Mal anch'egli all'Open.

Milano, 18 settembre 2016                    Achille Guzzardella 

73° OPEN D'ITALIA DI GOLF




Anche oggi, 17 Settembre 2016, una bella giornata al Parco di Monza, vicino all'autodromo, dove si sta svolgendo il 73° Open D'Italia di Golf.
In gara ben 156 partecipanti, con ammissione di 65 professionisti alla finale e alcuni dei migliori dilettanti classificati.
Un montepremi totale di 3000000,00 di euro. Al primo 500.000,00 euro.
Sponsor Mercedes, che omaggia una macchina al golfista che fa 'hole in one' nella buca 11, di molte centinaia di metri.
Nella foto il sottoscritto e family all'Open.


Milano, 17 settembre 2016                        Achille Guzzardella 

Un nuovo illuminismo – l’intelligenza artificiale può aiutare?

  

Quando l’intelligenza artificiale sarà sviluppata completamente, questo potrebbe significare la fine dell’umanità” ha detto Stephen Hawking in un’intervista sulla crescente capacità dei robot. Infatti, la grande parte della gente pensa proprio così. Nei giorni di Alpbach sulla tecnologia il tema della digitalizzazione e dei robot è stato visto da diversi lati.

Dopo una discussione dei politici sulla ricerca in Austria esperti internazionali, anche dagli Stati Uniti hanno parlato sulla cyber-security – la sicurezza di reti d’informazioni – e le più recenti minacce poste dalla criminalità informatica. Sembra che nel futuro le istituzioni degli stati e le aziende devono spendere molto di più per garantire la sicurezza dei dati economici e privati. Il focus del discorso di Gerhard Eschelbeck (Google) è stato però lo sviluppo di nuovi algoritmi per l’interpretazione di “Big Data”. In quel ambiente uno deve anche menzionare l’incuria di una maggior parte della gente nella gestione dei propri dati nelle reti sociali. Insieme con i dati ufficiali, della sorveglianza sulle strade e di diversi altri fonti possono essere creati profili per qualunque cittadino.

Infine nei gruppi di lavoro (robotica e digitalizzazione) si è discusso la realtà già esistente nella ricerca di adesso e le prospettive per il futuro. Sistemi di autoapprendimento potrebbero fornire molte opere nel prossimo futuro, perora esercitato da persone. Nel settore bancario questo sviluppo può essere osservato già adesso, e i sistemi nell’industria fanno vedere le enormi possibilità di domani. Non è ancora presente nel pubblico e la nostra società sembra non perfettamente preparata per il cambiamento causato di queste nuove tecniche. Scienza ha fatto enormi progressi fin dall’età dell’illuminismo e hanno preparato la rivoluzione industriale. I nostri tempi però sono molto più complessi e nello stesso tempo ci stiamo avvicinando ai limiti della crescita sfrenata. Quali ruoli assumono i computer e i robot in futuro e cosa remane per l’uomo? Che tipo di formazione servirà la generazione futura? Il Parere unanime dei partecipanti era che questi problemi nelle società sono discussi troppo poco.

In parallelo le università di Austria e della Svizzera hanno presentato i suoi progetti più avanzati per esempio nel settore della medicina e dell’archeologia virtuale. Ma la massima attenzione ha trovato una costruzione degli studenti, un braccio robotico, che ha disegnato ritratti dei presenti utilizzando una macchina fotografica.

Nel complesso è possibile determinare che le discussioni di tecnologia di quest’anno ad Alpbach sono state particolarmente interessanti e hanno attirato un gran numero di ascoltatori.


Hall in Tirol (Austria), 15 settembre 2016    Eva Lichtenberger

 

Alpbach 2016 : „Un nuovo illuminismo”

 

Quest’anno il Foro Europeo di Alpbach ha scelto come motto “Un nuovo illuminismo” per due settimane di discussioni sul futuro dell’Europa e la digitalizzazione. Gruppi di esperti, politici e studenti di tutta l’Europa hanno discusso quel motto sotto diversi punti di vista come la legge, l’economia, le nuove tecnologie, l’università.

Nel suo discorso introduttivo il presidente del Forum Alpbach, l’ex-commissario dell’Unione Europeo ha parlato l’importanza degli aspetti etici del processo decisionale in favore o contro nuove tecnologie. Quando si osservano l’odio e la radicalizzazione nell’internet, si capisce subito la necessità di decisioni della società sui confini della libertà di espressione. Questa limitazione deve essere fatto con grande cura e su una base etica. Le tecnologie emergente come per esempio i nano-materiali, l’organ-printing, o il emotion-tracking richiedono decisioni fondamentali della società. Gli effetti collaterali di questi nuovi sviluppi possono essere gravi e dannosi – o anche positivo. Non si può lasciare queste decisioni al mercato libero.

L’età dell’illuminismo era senza dubbio una precondizione per il progresso tecnico e industriale. Cui principi continuano a dominare il nostro pensiero. Tuttavia si può osservare che aumenta l’irrazionalismo, sia nella vita quotidiana, sia nei discorsi politici. Si potrebbe ricordare Immanuel Kant e suo famoso detto “dell’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso” che ci ricorda del nostro dovere di emanciparsi da qualsiasi tipo di dipendenza e superstizione. Per i nostri tempi potrebbe intendere il ripasso delle nuove credenze e ideologie. Per questo compito la tecnologia può aiutare, perché l’accesso libero alla totalità della conoscenza da tutte le possibilità di sfidare ogni informazione o teoria. In politica economica la crisi degli ultimi anni ci mostra che abbiamo bisogno di controllare anche le teorie prevalenti – il neoliberalismo e i concetti circa il ruolo dello stato. Per questo ragione il presidio del Forum Alpbach ha invitato una dei più controversi esperti del settore.

Mariana Mazzucato, una professoressa dell’economia d'innovazione all’Università di Sussex, è nata a Roma e vive in Inghilterra. Ad Alpbach faceva discutere – dava una presentazione ben accolta e citata spesso nelle discussioni dei prossimi giorni. Usava l’esempio dello smartphone per illustrare il fatto com'è alta la contribuzione delle istituzioni statali nella ricerca, su cui non se ne parla quasi mai. La Mazzucato si terminò con l’affermazione per una nuova teoria del ruolo dello stato nella società e nell’economia e per una nuova forma del capitalismo che deve sostenere la società.

Non si è discusso solo sulla teoria – la sera i temi sono stati il Brexit e le conseguenze per l’Europa. La professoressa Catherine Barnard (Università di Cambridge) ha spiegato i motivi irrazionali che avevano influenzato il referendum – che in realtà non hanno avuto a che fare con l’’Europa ma con le paure della classe media di perdere economicamente a causa della globalizzazione. Ministro Sandro Gozi dell’Italia invece ha sostenuto che l’Europa deve cambiare per riconquistare fiducia della gente e suo collega tedesco Michael Roth ha parlato della mancanza di solidarietà tra gli stati Europei. Anche la situazione attuale in Turchia e la digitalizzazione con i suoi effetti per l’economia Europea hanno trovato molto interesse.

In somma – i discorsi politici ad Alpbach die quest’anno hanno avuto molto successo – le sale erano sempre strapiene e le discussioni con il pubblico sono state fatte con molta emozione.

Fotografia: Ministro Gozi, Italia, Professore Catherine Bernard, Inghilterra, Segretario di Stato Michael Roth, Germania

Hall in Tirol (Austria), 5 settembre 2016    Eva Lichtenberger

L’elenco dei vini premiati su http://www.doujador.it/tutti-i-vini-premiati-2016-2/

Dal 9 al 18 settembre tutti i 354 vini saranno in vetrina nel bellissimo Palazzo Ottolenghi. Un ”Salone” arrivato alla sua 50ma edizione proprio nel 2016 che comprende davvero il Gotha della produzione enologica nazionale, esposta sotto le volte affrescate di una dimora che viene trasformata per l'occasione in una immensa cantina. Tutti i vini saranno in degustazione e acquistabili. Il palazzo sarà sede anche di numerosi incontri sul territorio e serate d’assaggio guidato, http://www.doujador.it/cucina/serate-di-assaggio/ a cui si aggiungono pomeriggi di degustazioni a cura delle Camere di Commercio piemontesi http://www.doujador.it/degustazioni-delle-camere-di-commercio-piemontesi/

Al teatro Alfieri sono attesi invece i produttori dei vini vincitori per la cerimonia di premiazione prevista sabato 10 settembre a partire dalle ore 10. Questa occasione, che conclude il Concorso Enologico offrirà anche modo di dare un concreto contributo alle popolazioni colpite dal sisma dell’Italia Centrale: nel tradizionale pranzo conclusivo infatti si è scelto di rinunciare agli agnolotti, immancabile primo piemontese, in luogo di una Amatriciana. Per ogni piatto della pasta nata nella devastata Amatrice verrà devoluto 1 Euro.

Altra sede d'eccezione: Palazzo Alfieri, casa natale di Vittorio Alfieri scelta per ospitare “La Douja del Monferrato, della Langa e del Roero” collocata nel giardino storico del settecentesco Palazzo e che, in questo luogo incantato, porterà, tra un’etichetta e l’altra, alla scoperta delle eccellenze nelle terre UNESCO. Nella stessa dimora, Piatti e dolci d’autore, iniziativa realizzata in collaborazione con l’Associazione Albergatori e Ristoratori Astigiani: un ristorante che ogni giorno vedrà alternarsi gli chef d’eccellenza del territorio accompagnati da sei maestri pasticcieri selezionati da Confartigianato. Per tutti la possibilità di sperimentare menù stellati e di altissima gamma a un prezzo più che accessibile (20 Euro).  http://www.doujador.it/cucina/piatti-e-dolce-d-autore/



Al Conservatorio il Palinsesto della RAI

Ieri sera 28 giugno 2016 a Milano nel salone del Conservatorio si è svolta la presentazione dei programmi più importanti della RAI , dopo il discorso introduttivo del direttore generale Antonio Campo Dall'Orto, hanno fatto seguito le parole dei direttori di RAI 1,2,3 e 4, il tutto con proiezioni di audiovisivi fatti a regola d'arte illustranti le più importanti programmazioni. C'erano tutti o quasi, un Frassica sempre disinibito e spiritoso, ma anche vari conduttori, da Massimo Giletti a Salvo Sottile, da Donatella Bianchi a Gigi Marzullo, e una Daria Bignardi direttrice di Rai 3 per l'occasione con un nuovo look . Alla presentazione ha fatto seguito un lauto pasto improntato nel magnifico cortile dell'antica Istituzione Musicale. Nella foto il sottoscritto è con il Direttore generale della RAI Antonio Campo Dall'Orto.


Milano, 29 giugno 2016                             Achille Guzzardella

RISTORANTE LIDO LA COZZA:  Le Notti del Jazz  - Con i giganti del jazz in riva al mare del Salento

     

Le Notti del Jazz con i giganti del Jazz. Estate calda e avvolgente nel lido ristorante La Cozza a Posto Vecchio sul mar Jonio del Salento che, sotto il cielo stellato d’estate e al ritmo del mare, propone sul terrazzo NINO i giovedì del jazz (www.ristorantelacozza.it; info@ristorantelacozza.it).

 Inaugurazione giovedì 23 giugno con l’atteso concerto di Vonn Washington alle 21 per una cena spettacolo a buffet aperto, drink e i palpitanti ritmi blues, jazz, hip-hop… per un concerto che si preannuncia come un indimenticabile evento. I grandi del jazz cantano in riva al mare.

Ed ecco il programma completo:

PRIMA NOTTE: Giovedì 23 giugno

Vonn Washington definito black & soul groove machine, cioè un cantante potente che riesce coinvolgere il pubblico e a farlo diventare un’anima sola con il concerto. Washington si è esibito con grandi nomi del panorama italiano come Zucchero e Andrea Bocelli (giusto per restare in casa). La sua voce spazia e abbraccia vari generi dal funky al jazz, dal gospel al rock, dal reggae al blues e hip hop.

SECONDA NOTTE 14 LUGLIO 2016 

 GINGER BREW. Multiculturale e cittadina del mondo per nascita (il padre ambasciatore), è nota al pubblico italiano per essere stata sin dagli anni ’90 la vocalist e la voce solista di Paolo Conte. Ha collaborato con gruppi africani come Boombaia, Osibisa e con artisti internazionali del calibro di Black Ladies, Art Farmer, Mariah Carey, Phil Collins, Lucio Dalla, Adriano Celentano, Elisa.

La sua voce calda e forte avvolge con i ritmi dell’afro, gospel, reggae, calypso, jazz soul and rhythm and blues.

TERZA NOTTE, 28 LUGLIO

FRANCESCA TOURE’ Gimme some lovin’

La sua potente voce si è rivelata al grande pubblico con il successo della cover “Se Telefonando” con i DELTA V nel 1998 anche se i suoi esordi risalgono a quando era bambina. Lasciato il gruppo Francesca Tourè si è distinta come cantante e autrice di varie canzoni di successo. Famoso il suo duetto con Gianni Morandi.

QUARTA NOTTE - 11 agosto

SHARON GITAU voice of soul

La cantautrice ama definirsi la voce dell’anima. Ospite d’onore in numerosi concerti jazz ha inuagurato nella Notte evento lo storico Jazz Caffè di Londra nel maggio scorso in concerto con Billy Ray Martin.

QUINTA NOTTE - 25 AGOSTO 2016 VANESSA JAY MULDER

Stregata dalla musica tradizionale salentina (dai ritmi della pizzica) e dal paesaggio Vanessa ha dato vita al progetto SOUL MAGIC dove i ritmi jazz, funky hip hop, soul dialogano con le musiche del Mediterraneo come la musica di tradizione salentina in un intreccio molto originale. Un progetto che porta avanti con gli artisti Vito Vignola, coautore e arrangiatore e con Hanry Padovani, fondatore dei Police.

RISTORANTE LA COZZA per tutte le sere e gli eventi. Lido di giorno, ristorante elegante e raffinato di Notte, La Cozza è il punto di riferimento dei giovani salentini e turisti. Tutte le sere si può bere un drink sul terrazzo o degustare le specialità di mare con pesce fresco. E c’è chi sceglie il ristorante lido La Cozza per festeggiare anniversari e compleanni.

Info e prenotazioni: LA COZZA Ristorante - Pizzeria - Caffè - Terrazza -Spiaggia

Litoranea Gallipoli-Santa Maria di Leuca Posto Vecchio, Marina di Salve (Le)

Posto Vecchio, Marina di Salve (Le)Tel. +39 0833 71 21 29  info@ristorantelacozza.it

 www.ristorantelacozza.it      www.mediterraneantourism.it

Milano, 26 giugno 2016

 

 

 Jure Tomic, chef sloveno del ristorante Debellum, si aggiudica la

V edizione del Barilla Pasta World Championship con la ricetta “Fusilli integrali formaggio di capra e zucca”

      

Quest’anno il Barilla Pasta World Championship è raddoppiato. Dopo la gara dei Giovani “Talent Chef” della Cucina Internazionale che ha visto il trionfo di Caterina Amelio, con la sua ricetta “Spaghetti al profumo di mare, carpaccio nero di pasta”, oggi è stata la volta dei “Great Chef” già affermati in tutto il mondo. A vincere Jure Tomic, chef sloveno del ristorante Debellum con la ricetta “Fusilli integrali formaggio di capra e zucca”.

Jure Tomic è stato premiato da Paolo Barilla, Vice Presidente del Gruppo Barilla, che ha così commentato: Il Barilla Pasta World Championship è arrivato alla sua quinta edizione e anche quest’anno si conferma un’occasione importante per promuovere la cultura gastronomica italiana, che ha nella pasta il suo ingrediente cardine, premiando chi porta la nostra vera cucina all’estero. L’incontro non poteva che essere qui in Academia Barilla, nel cuore della cosiddetta “Food Valley”, a Parma, recentemente nominata Città Creativa per la Gastronomia dell’Unesco.”

Sono molto emozionato e felice. Mi piace cucinare la pasta e ho un grande rispetto per le ricette tradizionali e tipiche, ma amo sperimentare”. – ha affermato Jure Tomic – “Sono particolarmente felice che i nostri due paesi, cosi vicini, si arricchiscano reciprocamente anche in cucina”.

La competizione dedicata ai “Great Chef” è iniziata la mattina di venerdì 10 giugno, quando gli chef hanno realizzato la loro ricetta e l’hanno quindi sottoposta alla Giuria tecnica, composta da professionisti del settore ed esperti gastronomi di fama internazionale, che ha decretato i quattro finalisti fra i 17 partecipanti: Mark Delia (Spagna), con “Cannelloni con ricotta, fave fresche, spuma di tartufo e polvere di fave liofilizzate; Jure Tomic (Slovenia) con Fusilli integrali, formaggio di capra e zucca; Umberto Massimo Gorizia (Germania) con Cannelloni Emiliane Barilla al Parmigiano Reggiano 30 mesi, crudo di gambero rosso di Gallipoli, melanzana e pesto di basilico, capperi e caffè; Yoshitaka Miyamoto (Giappone) con “Sesamo 150” – Rigatoni romani al pesto di sesamo con polvere di polpa di gamberi.

Per la finale, la giuria tecnica è stata affiancata da una giuria ‘VIP’, il cui Presidente, lo chef stellato Davide Oldani ha spiegato: “La Pasta rappresenta l’ingrediente della vera cucina Pop, intesa come più tipicamente e genuinamente popolare. Saperla usare con creatività, valorizzando la sua identità unica è spesso difficile anche per i più grandi chef. La mia sfida è stata creare, per l’occasione, la “D’O… la carbonara 2.0”. In questo piatto ho voluto unire tradizione e innovazione, entrambi elementi fondamentali: la tradizione è sicurezza, dà la storia, indica la propria identità e la strada percorsa. Dall’altra parte è fondamentale rimanere al passo con i tempi, guardarsi intorno, comprendere i cambiamenti socio culturali e accoglierli, in un processo di innovazione e miglioramento continuo”.

Non è casuale la scelta della Carbonara, vero e proprio fenomeno che spopola tra i giovani italiani, per i quali l’amore per la pasta (la mangiano praticamente tutti i giorni, ma un 25% addirittura due volte al giorno) fa rima con semplicità e la tradizione. Secondo una ricerca Doxa-AIDEPI, la Carbonara è tra le 3 ricette del cuore dei 15-35enni, la preferita in assoluto dal 18% del campione (specie tra i maschi) e nel Nord ovest (pur essendo nata nel Centro Italia) 1.

In giuria, oltre a Paolo Barilla – Vice Presidente del Gruppo Barilla – anche l’attrice Vittoria Belvedere e lo chef Paolo Lopriore.

E’ un grandissimo piacere per me essere qui oggi. Sono da sempre una fan della pasta in tutte le sue versioni” – ha detto Vittoria Belvedere – “Pasta per me significa casa, tradizioni, radici e italianità. Mi piace cucinarla, adoro mangiarla ed è un grande onore votarla da appassionata insieme a grandi esperti qui oggi”.

La pasta fa giocare il palato con le sue consistenze” – spiega Paolo Lopriore – “È una cosa tutta italiana, ma è bello che anche negli alti Paesi si stia cominciando ad apprezzarla in questo senso. E’ un ingrediente che è già di per sé poesia quindi non necessità di tante elaborazioni. E’ buona nella sua semplicità”.

Parma e Barilla, ancora una volta si confermano simboli della cucina tricolore nel mondo e pionieri nella ricerca e nella promozione della cultura gastronomica italiana.

Il viaggio continua ... il Barilla Pasta World Championship dà l’appuntamento al 2017 con nuove gustosissime sfide a base di pasta!

Milano, 15 giugno 2016

 

SETTIMO SENSO MILANO

In occasione degli Europei di Calcio, al Settimo Senso vi sarà la possibilità di vedere le partite più significative su un grande schermo comprese ovviamente quelle in cui giocherà l’Italia, come stasera. Il tutto sarà accompagnato dall’aperitivo sugli Specchi:15 euro per quello di terra e 30 euro per quello di mare. La prima partita che verrà trasmessa sarà quella dell’Italia di lunedì 13 giugno.

New entry nel menù, che sta avendo un enorme successo, è il dolce “Fresco Carlo’s”, una base di frutta ricoperta da una pallina di gelato, panna montata e scaglie di cioccolato fondente.

Ha aperto da poco il tempio dell'aperitivo sugli specchi…specchio specchio delle mie brame qual è l'aperitivo più gustoso del Reame?

Tutti gli specchi sono diversi, in base al singolo cliente, al viso, alla coppia, per un aperitivo personalizzato, creato dal nostro mirror designer.

Settimo Senso perché? I sensi sono 5, il Sesto è per pochi eletti, il Settimo è quel quid in più che qui vogliamo farvi scoprire

30 posti all'interno, 40 all'esterno, tra divani, tavolini e narghilè, è caratterizzato da legno e mattoni, colori caldi, per un ambiente accogliente e rilassante, tra lampadari stile Belle Epoque, che danno un tocco di estro al locale.

Cucina tradizionale italiana, apre alle 7 per la prima colazione, a base di brioches, biscotti di pasticceria e torte fatte in casa; resta aperto sino alla 1 di notte. Chiuso il lunedì pomeriggio dalle 16 e domenica sino alle 16. Per il teatime ci sono tisane e infusi e si può utilizzare il wi-fi gratuito restando comodamente seduti al tavolo conviviale.

I drink, preparati dall'esperto bartender Miso, sono dedicati ai 7 sensi, come i 7 tipi di chupiti e i 7 tipi di aperitivi, tra i piatti top, invece, ci sono le lasagne, le zuppe, lo gnocco fritto. La cantina proprone vini del Veneto, Toscana, Piemonte e Friuli, per le bollicine, invece, si puo' scegliere tra Prosecco, Franciacorta e champagne. Le birre sono artigianali, friulane e toscane.

Vi è la possibilità di provare l’aperitivo sugli specchi dal martedì alla domenica ed i concerti live si terranno tutti i martedì ed i venerdì.

Per quanto riguarda il menù, adesso che sta arrivando l'estate verranno introdotti piatti a base di pesce con carpacci, frutta e verdura fresche di stagione.

I dolci sono tutti fatti in casa, la panna cotta in particolare, viene personalizzata in base ai gusti del cliente e anche questa viene guarnita con  frutta di stagione.

SETTIMO SENSO  Viale Abruzzi 19 TEL.02 84214498

Milano, 14 giugno 2016

 

BERGAMO: I MAESTRI DEL PAESAGGIO 2016 - WILD LANDSCAPE E LIGHT EXPERIENCE NATURE SELVAGGE ED ENERGIE LUMINOSE.

LA 6° EDIZIONE DELLA KERMESSE INTERNAZIONALE DEDICATA AL PAESAGGIO INVITA AD USCIRE DAI SENTIERI PRESTABILITI, DAL 7 AL 25 SETTEMBRE 2016.

Pensare wild, vivere green. L’edizione 2016 de I Maestri del Paesaggio,la kermesse organizzata dal Comune di Bergamo e dall’associazione culturale Arketipos, che da sei anni porta a Bergamo i migliori progettisti del paesaggio e le espressioni più interessanti del landscaping internazionale, dal 7 al 25 settembre 2016rifletterà sul bisogno sempre più esplicito dell’uomo moderno di riconnettersi con la natura, importandola nel quotidiano.

Con la partecipazione dei massimi esperti “green”, Bergamo per 19 giorni si trasformerà in un osservatorio unico del paesaggio, fatto di provocazioni e sorprendenti rivelazioni.

         

LE PIAZZE - A partire dai due principali e insoliti allestimenti di Città Alta: Piazza Vecchia, espressione della biodiversità del territorio bergamasco, diviene luogo di incontro tra uomo e natura con la rappresentazione di 5 paesaggi spontanei e Piazza Mascheroni, principale porta di accesso a Bergamo Alta - chiamata quest’anno ClubinoSquare in quanto interamente finanziata dalla Banca Popolare di Bergamo - vede protagonista la riscoperta del wild attraverso i divertimenti del parco avventura dedicato ai bambini e alle loro famiglie. Gli allestimenti 2016 delle Green Square -Piazza Vecchia e Piazza Mascheroni a Bergamo Alta- nascono dall’energia creativa dei 16 studenti iscritti alla Summer School 2015 guidata dal Prof. Stefan Tischer, paesaggista di livello internazionale, laureato all’Ecole Nationale Superieure de Paysage ENSP Versailles, professore in Architettura del Paesaggio all’Università di Sassari Facoltà di Alghero con l’affiancamento di Annacaterina Piras, paesaggista, architetto e cartografo, entrambi co-fondatori del Programma Internazionale di ricerca LandWorks-Sardinia. Al loro lavoro si aggiunge l’apporto della paesaggista Lucia Nusiner per gli aspetti vegetazionali, del lighting designer Maurizio Quargnale. A dare il proprio contributo per donare un nuovo volto a piazza Vecchia anche gli artigiani della manifestazione “Il Legno, dalla Natura alle Cose". La passerella ondulata, cornice della biodiversità orobica, che prenderà forma nella piazza, sarà infatti, sarà realizzata dalle aziende Legnami Zanella, Losa Legnami, Sartirani Legnami, Società Legnami Paganoni, con l’Ing. Gianluca Pesenti che ha sviluppato il progetto strutturale. La passerella verrà realizzata mediante travatura in abete lamellare e massello  mentre l'impalcato con tavole in larice spazzolato. Il tutto in color miele.

LA LUCE - Gli allestimenti delle location sono un esercizio che quest’anno conoscerà una nuova evoluzione: la luce è protagonista di suggestive installazioni, con la collaborazione di grandi professionisti del settore. In particolare Clay Paky, azienda bergamasca leader mondiale nella produzione di proiettori automatizzati, con la consulenza dello scenografo Sebastiano Romano, donerà a Bergamo un volto nuovo congiungendo Bergamo Alta e Bassa, attraverso la forza evocativa della luce, per raccontare la bellezza della natura selvaggia e immergere gli spettatori in una dimensione di incanto. La luce diventa quindi elemento fondante delle emozioni, esaltando le architetture preesistenti: Porta San Giacomo, Torre della Campanella, Piazza Vecchia, Torre del Gombito, Piazza Mercato delle Scarpe.

LA BIODIVERSITÀ - Altra straordinaria musa dell’edizione 2016 sarà la biodiversità orobica, come testimoniato dalla LandscapeRoute, il percorso circolare che partirà e arriverà in Piazza Vecchia snodandosi nel Parco dei Colli, esempio concreto di una connessione/cerniera tra l’originale spontaneo e l’innovativo, espressione possibile di una città vivibile immersa nel verde. Bergamo, dopotutto, è la congiunzione perfetta tra il wild e lo smart, le attività agricole e i paesaggi incontaminati, le attività produttive e i patrimoni dell’UNESCO, la città avveduta e l’orizzonte avventuriero, palcoscenico naturale per I Maestri del Paesaggio. LE ARCHISTAR - Il momento clou della riflessione sul wild si avrà con l’International Meeting of the Landscape and Garden, il 23 e 24 settembre al Teatro Sociale, evento di punta di tutta la manifestazione, vetrina d’eccezione durante la quale appassionati e specialisti del settore potranno incontrare relatori di fama nazionale e internazionale. Due giorni di osservatorio intensivo sui migliori esempi di cultura del paesaggio e del giardino con la straordinaria partecipazione di: James e Helen Basson (FR) pluripremiati garden design, Andrea Cochran (USA), la paesaggista che con i suoi giardini “costruiti”, contrapposti al wild, permetterà di comprendere meglio il focus 2016, Lisa Delplace dello studio Oehme van Sweden Landscape Architecture (USA) che è stato il precursore di uno stile wild di concepire gli spazi verdi, Laura Gatti (IT) che ha collaborato tra gli altri progetti alla realizzazione del “Bosco Verticale” con Stefano Boeri, Jenny B. Osuldsen dello studio Snohetta (NO) e Andy Sturgeon (UK), LE NOVITÀ - Sono moltissime, per l’edizione 2016: il #Greendesign, l’outdoor d’eccellenza in collaborazione con Gardenia, nei luoghi più suggestivi di Bergamo Alta, porta a sei le location visitabili. Corti, portici e giardini che apriranno le loro porte ai visitatori accogliendo aziende del mondo outdoor – ma non solo - con allestimenti, eventi e prodotti di design d'alto livello.

Il #Greenfashion sulla centralissima terrazza di Tiziana Fausti affacciata sul Teatro Donizetti sarà prevista La Terrazza della Moda che per l’occasione verrà trasformata in un elegante giardino dove incontrare personalità del mondo della moda e del design e che fungerà da specchio in Bergamo Bassa per gli allestimenti di Piazza Vecchia e Piazza Mascheroni e da cornice per la mostra aperta al pubblico della nota e pluri-premiata fotografa australiana Claire Takacs “Un Sottile Filo Verde”.

Tra le new entry del 2016, con la collaborazione di Regione Lombardia, il seminario «Life Gestire 2020» dedicato alle figure degli architetti e degli agronomi e la mostra illustrativa del Green Company Award, premio proposto da Confindustria Bergamo e Arketipos, con il patrocinio di ATS Bergamo nell’ambito del progetto Workplace Health Promotion (WHP), per valorizzare le concrete realizzazioni promosse dalle imprese nel nome del verde. In mostra in Città Alta, nella Sala delle Capriate in Piazza Vecchia, dal 10 al 25 settembre saranno esposte le realizzazioni attuate dalle aziende. La migliore sarà premiata con un’opera di calcografia realizzata dagli allievi dell’Accademia Carrara di Belle Arti, segno a sua volta della tangibile volontà degli organizzatori di sensibilizzare anche i giovani alla possibile sinergia tra impresa e paesaggio.

Tra i capisaldi della Manifestazione: il Valfredda Perennials Seminar con relatore principale Fergus Garrett(UK), insieme a Annie Guilfoyle (UK) e Mauro Crescini (IT) e l’Alpine Seminar, lettura in quota e in ambiente alpino dei temi paesaggistici trattati dalla rassegna che il 10 e l’11 settembre 2016 sarà ospitato all’Ostello Curò, in alta Valle Seriana al margine occidentale della Conca del Barbellino, a circa 1.900 metri di quota, per discutere di paesaggi selvaggi e aree alpine. Infine anche il Workshop di fotografia con Claire Takacs (AUS). Il tema Wild che sarà declinato anche attraverso gli Aperitivi di Paesaggio,appuntamenti con gusto, natura e creazioni green, organizzati dall’Istituto Alberghiero iSchool. Ospiti d’onore: foraging, scritture selvatiche e suggestioni Wild in the Wind. E torna dopo il successo di pubblico del 2015, Open Gardens,l’iniziativa che svela i più bei giardini di Città Alta e di Città Bassa, per portare gli appassionati del verde a visitare e ammirare, gratuitamente, le oasi green più emozionanti di Bergamo, normalmente chiuse al pubblico perché di proprietà privata.

LA FORMAZIONE – Attesissima anche la terza edizione della Summer School, a cui parteciperanno 15 studenti europei esperti di paesaggio che si dedicheranno alla Città Bassa di Bergamo e lavoreranno per dare una risposta concreta alla riqualificazione di Via Autostrada, attraverso lo strumento della progettazione partecipata. L’obiettivo è trasformare una semplice bretella autostradale con connotazioni di grande arteria extraurbana in viale urbano, che accoglie Bergamo e la connota come città attenta agli spazi aperti. A guidare gli studenti, ancora una volta, l’eclettico paesaggista Peter Fink (UK). Rimanendo in tema formazione, la già citata Universitè d’Été, diventata parte integrante del progetto didattico de I Maestri del Paesaggio, il 9 settembre porterà all’Aula Magna del Campus Universitario Sant’Agostino il convegno: «Bergamo: un osservatorio permanente sul paesaggio».

Milano, 10 giugno 2016

Langhe, panchine giganti, Chris Bangle fa il giro completo il 4 giugno

 

Da qualche tempo nelle Langhe si stanno moltiplicando delle panchine giganti, fuori scala, nate da un’idea del designer americano Chris Bangle (per quasi 20 anni direttore del design del gruppo BMW e ora da sei anni residente nelle Langhe dove ha il suo studio).
Dopo la prima installata da Bangle nel 2010, molti sul territorio hanno dato seguito all’idea e in questi giorni si sta installando la panchina gigante n. 19.
Le panchine giganti sono diventate un’attrazione turistica in questa zona di langa meno celebre rispetto a quella di Alba  (e si stanno diffondendo oltre, come a Prato Nevoso, in Liguria, a Limone Piemonte) . Chris Bangle e sua moglie Catherine hanno trasformato il fenomeno delle grandi panchine in un’organizzazione no profit per la promozione del territorio e il sostegno alle comunità locali www.bigbenchcommunityproject.org
 
L’occasione: il 4 giugno prossimo, partenza alle 4.25 di mattina arrivo alle 8 di sera, Chris Bangle farà per la prima volta il giro di tutte le panchine, guidando una BMW serie 6 cabrio. L’idea è rendere omaggio a tutti i volontari e sostenitori che hanno dato vita alla diffusione della panchine (tutte sono fatte senza fondi pubblici, solo da sostenitori volontari).

Milano, 31 maggio 2016

 

L’ISTITUTO ALBERGHIERO CARLO PORTA DI MILANO SI AGGIUDICA LA VITTORIA DEL 1° CONCORSO INTERNAZIONALE PER SCUOLE ALBERGHIERE DI ROVAGNATI ACADEMY FOOD EXPERIENCE

È il prosciutto cotto Granbiscotto, accompagnata da rum bianco e lime, il re degli antipasti a base di salumi nel contest «UNA NUOVA INTERPRETAZIONE DEL SALUME» incoronato dall’azienda leader del settore, Rovagnati, nella persona del suo presidente, Sig.ra Claudia Limonta Rovagnati, dal maestro Gualtiero Marchesi e dal pluristellato Enrico Bartolini.

    

Approccio moderno e irriverente. È stata «Mojito Rovagnati», la ricetta presentata da Roberto Antelmo e Chiara Vangelo dell’Istituto Alberghiero Carlo Porta di Milano a salire sul podio del Rovagnati Academy Food Experience, il 1° concorso per Istituti Alberghieri: «Una nuova interpretazione del salume», arrivato, giovedì 19 maggio, alla finalissima ospitata nella sede dell’Accademia Gualtiero Marchesi di via Bonvesin de la Riva 5 di Milano.

Una location prestigiosa per un contest altrettanto ambizioso rivolto agli alunni degli Istituti Alberghieri di Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia e Svizzera, ideato da Rovagnati, azienda leader nel mondo dei salumi che da generazioni pone la propria tradizione produttiva al servizio della qualità portando il suo inconfondibile gusto in cucina.

Oltre 200 scuole di cucina delle più prestigiose di tutti i Paesi coinvolti hanno risposto alla sfida della storica azienda che ha deciso di mettere alla prova le future generazioni di chef chiedendo loro di ideare piatti ispirati a «Antipasti a base di salumi». Creazioni pensate per esaltare gli affettati italiani, una delle grandi eccellenze del Bel Paese, con preparazioni che sono state giudicate per capacità esecutiva, presentazione, gusto, creatività e nome dalla giuria d’eccezione composta dal Maestro Gualtiero Marchesi, dal pluristellato Enrico Bartolini, dalla Sig.ra Claudia Limonta Rovagnati, Presidente di Rovagnati S.p.A. e dalla giuria popolare costituita dagli ospiti della serata, giornalisti, clienti e personalità dello spettacolo.

«Siamo veramente entusiasti della passione con cui tutti questi ragazzi hanno lavorato. Dell’impegno e della creatività che hanno riposto nelle loro preparazioni, dell’abilità con cui hanno saputo valorizzare gli affettati italiani, famosi nel mondo per la loro eccezionale qualità. Dopotutto, la Rovagnati Academy Food Experience è nata proprio con questo duplice obiettivo: promuovere la tradizione produttiva italiana legata al mondo dei salumi e dare l’opportunità ai futuri cuochi di esprimere il loro talento in una disciplina alimentare sinonimo di eccellenza del made in Italy. A questi ragazzi dico: continuate così! Con umiltà, dedizione e amore per le materie prime e per le straordinarie produzioni italiane» - ha dichiarato Claudia Limonta Rovagnati, Presidente di Rovagnati S.p.A.

Cosi Roberto Antelmo e Chiara Vangelo, accompagnati dal professore Lucio Caporarello dell’Istituto Alberghiero Carlo Porta di Milano con la ricetta «Mojito Rovagnati», a base di prosciutto cotto Gran Biscotto, hanno conquistato i palati dei severissimi giurati, tanto da aggiudicarsi il primo premio da 5.000 euro, mentre Birmanns Kai e Rappold Jonathan, accompagnati dal professore Peter Mitterer dell’Istituto alberghiero Villa Blanka di Innsbruck con il piatto «Patate e coppa» hanno guadagnato il secondo posto con un premio da 3.000 euro e Nicola Fent e Sharon De Stefano, accompagnati dal professore Pietro Maggiore dell’Istituto Alberghiero “D. Dolomieu” di Longarone (BL), con la ricetta «Lo sgombro veste Rovagnati», a base di sgombro e culatello hanno conquistato il terzo gradino del podio con un premio da 1.500 euro. L’Istituto Alberghiero Carlo Porta di Milano si è aggiudicato, inoltre, anche l’ambitissimo premio della giuria popolare: un cesto di prodotti Rovagnati tutti da interpretare per altre straordinarie creazioni.

«La scuola deve fornire gli strumenti e insegnare le tecniche che permettono a ognuno di esprimersi. Il segreto di ogni buona esecuzione presuppone una quota d’interpretazione, attentamente dosata, non eccessiva, ma neanche assente, introdotta con rispettosa discrezione. Oggi abbiamo assistito a un esempio di "buona scuola”» - ha commentato Gualtiero Marchesi.

«Missione compiuta: i ragazzi hanno risposto nel modo migliore alla sfida lanciata dal concorso, hanno osato, hanno dato libero spazio alla loro fantasia, hanno messo alla prova le loro conoscenze. Lo hanno fatto lavorando una materia prima eccezionale: i salumi, un prodotto di grande qualità, che merita di essere toccato, rielaborato, immaginato al fianco anche di ingredienti insoliti. E questi studenti hanno mostrato a tutti il coraggio di osare, anche tra i fornelli» - ha concluso Enrico Bartolini.

Milano, 21 maggio 2016

A Milano una nuova alchimia di sapori e gusti.

Alkemia, come dice il nome, è una commistione di ingredienti provenienti da tutto il mondo.



 

Aperto dalle 6.30 di mattina alle 2.00 di notte, lo staff di Alkemia è sempre pronto a “sfamare” i desideri dei suoi clienti. Colazioni, pranzi, cene e aperitivi dal sapore internazionale.

Venerdì 6 Maggio 2016, a partire dalle 18.30, il nuovo locale di Corso XXII Marzo 42, apre le porte per farvi provare capolavori gastronomici e degustare innovativi cocktail preparati con perizia dall’eclettico barman.

Faranno da cornice all’evento, le opere di Kraser, street arter spagnolo famoso in tutto il mondo per le sue visioni oniriche e i colori accesi, e di Bernardo Buen Dia, artista sudamericano che si ispira alle divinità pre ispaniche che diedero un’identità alla nascente cultura messicana. I quadri sono stati forniti dalla galleria meneghina Under Street Gallery Silbernagl, che, innamoratasi del locale, ha deciso di diventare partner dell’inaugurazione.

          

Anche Leffe crede nel progetto di Alkemia e nel corso della serata organizzerà una degustazione delle sue nuove edizioni Royale. Tanti gadget e sorprese per tutti coloro che parteciperanno all’assaggio delle prestigiose birre.

Sottofondo musicale con DJ Set di Muller Santos e lounge music. Un delizioso dehor esterno con quindici coperti, permetterà agli ospiti di vivere la primavera milanese.

Per prenotazioni e info 348.7653194 o info@alkemiacafe.it



   

Milano, 14 maggio 2016

IL PREMIOLINO 2016

SI RINNOVA L’APPUNTAMENTO  CON IL GIORNALISMO D’AUTORE

Avrei fatto il giornalista anche gratis: meno male che i miei editori non se ne sono mai accorti” - Enzo Biagi (Fondatore e Presidente de Il Premiolino nel 1960)

Ogni persona libera, ogni giornalista libero, deve essere pronto a riconoscere la verità ovunque essa sia. E se non lo fa è, (nell'ordine): un imbecille, un disonesto, un fanatico.” - Oriana Fallaci (vincitrice de Il Premiolino nel 1961)

Il Premiolino è sicuramente un osservatorio privilegiato sull’universo dell’informazione, tra le sue particolarità, fin dalla nascita, quella di saper riconoscere i migliori talenti del giornalismo” - Chiara Beria di Argentine (Presidente della Giuria e vincitrice de Il Premiolino nel 1979)

 Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con Il Premiolino, il premio giornalistico più antico e prestigioso d’Italia. La Giuria - composta da Giulio Anselmi, Chiara Beria di Argentine (Presidente), Piero Colaprico (Vicepresidente), Francesco Conforti, Ferruccio de Bortoli, Milena Gabanelli, Giancarlo Galli, Massimo Gramellini, Enrico Gramigna, Enrico Mentana, Alfredo Pratolongo, Donata Righetti, Valeria Sacchi, Beppe Severgnini, Gian Antonio Stella e Carlo Verdelli – ha infatti consegnato ieri sera (4 maggio) a Palazzo Marino, storica sede del Comune di Milano, i premi ai vincitori della 56esima edizione.

Storico, prestigioso e dunque ambito, Il Premiolino, dal 1960, rappresenta un punto fermo nella storia del giornalismo italiano. Nel corso degli anni, edizione dopo edizione, se lo sono aggiudicato grandi firme come Indro Montanelli, Eugenio Scalfari e Giorgio Bocca, Sergio Zavoli, Pier Paolo Pasolini, Altiero Spinelli, ma anche tanti giovani e nomi meno noti, spesso al lavoro in piccole testate, segnalati per qualità morali e professionali.

I vincitori dell’edizione 2016

  • Francesco Zizola, photoreporter dell’agenzia NOOR. Nell’agosto 2015, per tre settimane a bordo della Bourbon Argos, la nave di Medici Senza Frontiere, ha documentato – con il servizio “In the same boat” - l’operazione di salvataggio di migranti provenienti dalla Libia.

  • Antonio Gnoli, storico giornalista delle pagine culturali de La Repubblica, a cui si deve la serie di interviste “Straparlando” dedicata ai grandi protagonisti delle lettere e del pensiero contemporanei.

  • Francesca Mannocchi, inviata di Piazzapulita (La7), per i suoi reportage in territori di guerra, dalla Libia alla Siria. Collabora con emittenti e testate italiane e internazionali.

  • Michele Albanese, giornalista del Quotidiano del Sud e corrispondente dell'Ansa. Da molti anni scrive quotidianamente di 'ndrangheta dai territori della 'ndrangheta. Suo lo scoop sull'inchino della statua della Madonna delle Grazie alla casa del boss. Oggetto di minacce, oggi vive sotto scorta.

  • Marco Imarisio, inviato “a tutto campo” del Corriere della Sera. Da anni dimostrando grande versatilità, tratta temi della cronaca nazionale e internazionale.

  • Matteo Fraschini Koffi, collaboratore di Avvenire, ha firmato diversi reportage di denuncia sul caporalato, forma illegale di reclutamento della mano d’opera. Giornalista freelance, scrive per testate italiane ed estere.

  • Fede & Tinto (al secolo Federico Quaranta e Nicola Prudente) - Dal 2003 sono l’anima di Decanter, il programma cult di Rai Radio2 che, dal lunedì al venerdì, informa sulle più importanti novità del mondo del food e dell’agricoltura. Un lungo viaggio, tutto da gustare, alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del Bel (e Buon) Paese. Sono stati protagonisti di Expo Milano 2015, spostando la sede della loro trasmissione all’interno del sito espositivo. A loro Il Premiolino assegna il Premio Fondazione Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare.

Un menù d’autore per la cerimonia di premiazione a Palazzo Marino

Come ogni anno, nel corso della serata si è tenuta una cena, quest’anno firmata dalla chef stellata Viviana Varese, in cui è stato proposto un percorso in abbinamento alle specialità della famiglia Birra Moretti.

Milano, 5 maggio 2016

 

JUST CAVALLI

E’ l’esclusiva ed elegante cornice degli eventi piu’ glamour e delle cene di qualità il Just Cavalli Restaurant & Club, location firmata dal noto stilista Roberto Cavalli e punto di riferimento per

la città e per gli eventi internazionali.

La cucina è di qualità, diretta da Fabio Francone, couturier del gusto-chiamarlo chef sarebbe riduttivo-con menu italiano e tocchi internazionali.

Tra i nuovi cocktail Branca di Just Cavalli, potrete degustare drink di gran moda, creati dall’esperto bartender di uno dei luoghi piu’ fashion di Milano

Il 3 Maggio apre l’estivo, con aperitivo dalle 19,00.Il fantastico giardino ha subito un importante restyling ma ci saranno altre sorprese oltre a un calendario ricco di guest internazionali. Il

tutto nella fantastica cornice del Parco Sempione, ai piedi della Torre Branca e con l’eleganza e l’esclusivita’ del brand Roberto Cavalli.

Le tre eccellenze italiane, Moda, Food e Design, riunite in un unico progetto

   

10 aperitivo, 15 riduzione/20 intero  ristorante a la carte

Lo spazio esterno è coperto da tettoie tensostrutture, con due piste all’aperto, tre bar, tre aree privè.

Le serate iniziano alle 19.30 con l’aperitivo, i cocktail e i buffet. Dopo mezzanotte, si aprono le danze e non è difficile incontrare personaggi del mondo dello spettacolo, della tv e dello sport.

La musica è selezionata dai dj italiani e internazionali durante serate e feste e la

 filosofia del locale è quella di proporre feste uniche. Il Just Cavalli è la soluzione sofisticata per ogni vostra serata.

Armonie di vetro e metallo, giardino fiabesco, esclusivo dehor estivo e atmosfere glamour tutto l’anno, è il ritrovo per eccellenza del mondo della moda, dello sport e dello spettacolo.

Mantiene l’impronta tipica del famoso stilista, a partire dai cuscini animalier, ma in un sapiente mix con gli arredi black e le pareti cristallo.

E’ situato alla base della Torre Branca, progettata da Gio’ Ponti e il grande giardino a ridosso del Parco Sempione si trasforma, durante l’estate, in una grande ed elegante discoteca all’aperto.

Ideale per un aperitivo, la cena e la serata in discoteca, propone una cucina di qualità, diretta da Fabio Francone, che ricama, piatto dopo piatto, un menu a la carte ricco di specialità internazionali

e ricette figlie della piu’ alta tradizione italiana con tocchi originali e piatti per tutti, come la catalana New Style con astice e gamberi viola, i paccheri all’astice secondo la ricetta Cavalli.


Milano, 5 maggio 2016

PRENDI IL VOLO CON STEFANO BENEMEGLIO. OBIETTIVO FELICITA’

Dopo il grande successo riscosso nel 2015 con il Convegno dedicato per i 50 anni di studi di Stefano Benemeglio sulle Discipline Analogiche, quest'anno il tema del dibattito sarà

Prendi il volo con Stefano Benemeglio” si svolgerà a Roma il 13-14-15 maggio presso l’Hotel Bernini Bristol - Piazza Barberini 23 – Dalle ore 10.30 alle 18.00

 Si propone di fornire concetti e conoscenze sulle dinamiche mentali dell’individuo orientate alla consapevolezza di sé

Il programma del Convegno si articola in tre giorni ricchi di studi, laboratori e sperimentazioni. Di seguito il programma giorno per giorno:

 

Venerdì 13 maggio
10,30-18,00

- Comunicazione con te stesso e con gli altri

- Difetti e difficoltà fino ai disagi emotivi
- Il problema di sogno, libertà e coscienza: rammarichi e risentimenti, le vere gabbie dell'essere umano
- Strategie e tecniche di comunicazione eccellente per ottenere assenso e consenso 
- Laboratorio pratico esperienziale con Stefano Benemeglio

Sabato 14 maggio
10.30 – 18.00

- Metodi di applicazione attraverso l'ipnosi metafisica

- Rafforzare il proprio potere di scelta e di conquista
- Pratiche di attivazione dell'energia propulsiva della volontà e della motivazione
- Il pensiero. La mente come produttore di energia
- Laboratorio pratico esperienziale con Stefano Benemeglio

Domenica 15 maggio
10.30 – 18.00
- La Pedagogia Emozionale

Bambini Felici Adulti Felici
- Le quattro cambuse energetiche
- Stress da sentimento represso - Stress da risentimento represso
- Laboratorio pratico esperienziale con Stefano Benemeglio      

Per informazioni: Roberta Leggiero tel 3494785724 roberta.leggiero@gmail .com  www.upda.it


Gino Bramieri,  mostra all'Incoronata

Oggi 28 aprile a Milano in corso Garibaldi nel salone della Parrocchia Dell'Incoronata si è inaugurata una mostra fotografica sull'indimenticabile Gino Bramieri, scomparso vent'anni fa.
Una bella raccolta di immagini sui vari momenti di vita del grande comico milanese. Il Ginone nazionale, come molti lo chiamavano,  ha caratterizzato il teatro comico e la televisione con i  Varietà per molti anni. Un abile dicitore di barzellette. Un personaggio che è rimasto nei pensieri di tanta gente, un uomo che aveva il raro dono di donare con la sua comicità e la sua ironia momenti di felicità al suo prossimo. Un grande come Totò, Walter Chiari a e pochi altri. La mostra va vista.




Milano, 28 aprile 2016           Achille Guzzardella 


I "SALOTTI del GUSTO"




Nella magnifica cornice del Park Hyatt Hotel di Milano, è stata presentata la rassegna di alta enogastronomia “ Salotti del Gusto”, che si terrà presso ambite location .

Presenti alla serata numerosi personalità del mondo dello spettacolo.

Per saperne di più http://www.salottidelgusto.com/

Milano, 24 aprile 2016



MUSICA
.    ANTONINO SPADACCINO :     “NOTTETEMPO

Grande ritorno per ANTONINO SPADACCINO che, a quattro anni dall’ultimo progetto discografico, presenta il nuovo disco di inediti “NOTTETEMPO”, in uscita venerdì 22 aprile su etichetta Universal Music.

L’album rappresenta un punto di svolta nella carriera dell’artista che torna sulla scena musicale con una nuova consapevolezza di sé e una maggiore maturità. In questo progetto, infatti, l’artista si mette in gioco in prima persona sia nella scrittura che nella ricerca delle sonorità ottenendo una fusione fra R&B e EDM, passando attraverso la combinazione di elementi ritmici acustici con l'elettronica di sostanza dei moog e dei prophet. Il risultato è un mix tra analogico e digitale tipico delle moderne sonorità internazionali.

“NOTTETEMPO”, che sarà disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme streaming, vanta la produzione artistica di Luca Mattioni.

L’album è stato mixato e masterizzato da Matt Howe ai Pinewood Studios di Londra ed è stato registrato da Luca Mattioni e Francesco Ambrosini allo Stripe Studio di Milano.

«Una mattina di ottobre di non molto tempo fa – racconta ANTONINO – mi sono svegliato e ho realizzato quanto fossi cambiato più negli ultimi tre anni che nei passati 30. Per questo nuovo viaggio musicale ho rubato tempo alla notte, ho speso bene i miei giorni e ho cominciato a guardare il mondo con la più vera delle prospettive…La Mia. Questa è la mia musica, questa è la mia vita, questo sono io. Questo è Nottetempo».

Questa la tracklist dell’album:  “Ali Nere”, “Stanotte”, “Gira”, “Mentre Niente”, “Onda Libera”, “Bellissimo”, “Carpe Diem”, “Lontano Da Me”.

Il disco è stato anticipato da “Ali Nere”,  primo singolo estratto il cui video, diretto da Luisa Carcavale, è visibile al seguente link: https://youtu.be/MTih4nXl8QM 

Da venerdì, giorno dell’uscita di “Nottetempo”, Antonino incontrerà i fan durante alcuni appuntamenti instore: il 22 aprile al Mondadori Store di Milano (Via Marghera 28 – ore 18.00); il 23 aprile alla Discoteca Laziale di Roma (ore 15.00); il 24 aprile e al Centro Commerciale Katanè di Catania (ore 17.00); il 26 aprile alla Feltrinelli di Latina (ore 18.00); il 27 aprile un doppio appuntamento pugliese alle ore 15.00 al Centro Commerciale Santa Caterina di Bari e alle ore 18.00 alla Feltrinelli di Lecce; il 28 aprile alla Feltrinelli di Napoli (Stazione – ore 18.00); il 20 aprile alla Feltrinelli di Salerno (ore 18.00); l’ 1 maggio al Centro Commerciale Tiburtino di Roma (ore 17.00); il 4 maggio alla Feltrinelli di Genova (ore 18.00); il 5 maggio alla Feltrinelli di Torino (ore 18.00); il 9 maggio alla Feltrinelli di Verona (ore 18.00); il 10 maggio alla Mondadori di Padova (ore 18.00); l’ 11 maggio alla Feltrinelli di Bologna (ore 18.00).

Milano, 20 aprile 2016

L’ARTE ENTRA IN CASA PRIMUS CAPITAL - Inaugurazione della Divisione Arte della banca d’affari

Un parterre di esperti e curatori internazionali ha partecipato al vernissage di inaugurazione della Divisione Arte della banca d’affari Primus Capital, specializzata in factoring e nella gestione di crediti non performanti (NPL), che ha preso ufficialmente il via con la mostra “Enchanted Nature, revisited” dell’artista Michele Ciacciofera

     

L’Amministratore Delegato di Primus Capital, Vincenzo Macaione, ha fatto gli onori di casa e ha presentato agli ospiti e alla stampa l’iniziativa. “Per investire in arte bisogna essere necessariamente appassionati – ha affermato Macaione - e Primus ha deciso di aprire una divisione arte per passione. Abbiamo degli spazi espositivi e offriremo anche servizi di Art Advisory dedicati agli appassionati e agli investitori che vedono nell’opera d’arte un’opportunità per diversificare gli investimenti e la crescita del loro patrimonio”.

All’evento, che si è svolto ieri a Palazzo Chiesa a Milano, sede della banca d’affari, hanno partecipato esperti e appassionati d’arte, tra i quali lo storico dell’arte Philippe Daverio, l’ex Direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale presso il MiBAC, Mario RescaMaurizio Maresca, consulente del Presidente del Consiglio per le Infrastrutture, Antonio Calabrò, Senior Advisor Cultura della Pirelli & C. Christine Macel, curatrice della prossima Biennale d’Arte di Venezia 2017, Hans Ulrich Obrist, direttore della Serpentine Gallery, Angelo Crespi giornalista, critico e curatore, Marina Prada e l’artista Emilio Isgrò.

La personale dell’artista italiano Michele Ciacciofera è stata organizzata da Primus in collaborazione con la Designer e Collezionista Pamela Rebulla e Ar.En., studio di progettazione e ricerca fondato dagli architetti milanesi Paola Farè e Luca Michelon e sarà aperta al pubblico dal 7 aprile al 7 maggio nei giorni di martedì, giovedì e sabato dalle 18:00 alle 20:00. L’ingresso è gratuito e occorre prenotarsi due giorni prima (eventi@primuscapital.it – tel. +39 02 8342 9500).

Milano, giovedì 7 aprile

Al Park Hyatt Milano vanno in scena le Art Weeks

Dalla collaborazione con la Galleria Massimo Minini nasce un progetto di esposizione temporanea che porterà in Hotel alcune opere dei maggiori artisti della scena contemporanea e un nuovo servizio al pubblico: l’Art Butler

Un programma di iniziative dedicato a valorizzare il rapporto tra hotel, città, ospiti e arte.

Grazie alla collaborazione con la Galleria Massimo Minini i luoghi pubblici dell’hotel - la Cupola, il Mio bar, il ristorante VUN - accoglieranno opere di alcuni dei maggiori artisti della scena contemporanea. Una selezione di oggetti, sculture, dipinti e fotografie dedicati a portare l’arte contemporanea nel cuore di Milano, anticipando e creando un collegamento con il Miart. Per tutta la durata del progetto ogni sera il Park Hyatt Milano propone in Cupola e al Mio Bar uno speciale Champagne moment con una selezione delle più esclusive etichette: una formula dedicata a stimolare i sensi in un rapporto sinestetico con le opere disposte nello spazio.

Inoltre, per l’occasione sarà presentato un nuovo ed esclusivo servizio: l’Art Butler.

Un esperto d’arte che, a chiamata, potrà fornire al cliente dell’hotel come al visitatore milanese un servizio di guida e racconto del rapporto tra Milano e Arte, con possibilità di organizzare visite in tutti i luoghi della città che raccolgono opere, da quelle classiche a quelle più contemporanee.


Milano, lunedì 4 aprile

Scomparso il cantautore Gianmaria Testa

Il 30 Marzo 2016 è mancato il bravo cantautore Gianmaria Testa, Piemontese, nato in provincia di Cuneo , ferroviere e Capostazione . L'avevo conosciuto e  ascoltato in un sua esibizione  davanti ad un numerosissimo pubblico il 12 Marzo 2014 alla Permanente di Milano. Dopo il suo concerto che aveva riscosso un notevole successo, mi ero intrattenuto con lui a chiacchierare. Un personaggio, un uomo sincero che amava la vita e cantava le sue esperienze e i suoi incontri. Nella foto il sottoscritto e Gianmaria quella sera. 




Milano, 1° Aprile 2016                     Achille Guzzardella 



Canino e Ughi al Conservatorio

 

Ieri 24 marzo 2016 un bel concerto al Conservatorio di Milano dei Maestri Uto Ughi e Bruno Canino, hanno eseguito composizioni di: Vitali, Ludwig Van Beethoven, Johannes Brahms e di Bazzini. Applausi a non finire a concerto finito .
Una serata ricca di entusiasmo . Nelle foto il sottoscritto e il critico e musicista Cesare Guzzardella con i Maestri Canino e Ughi.



Milano, 25 marzo 2016                                        Achille Guzzardella                            


BUON COMPLEANNO MAESTRO!



Sabato 19 marzo, in occasione del compleanno del Maestro Gualtiero Marchesi, è stato presentato, presso la libreria Hoepli di Milano, il libro “Gualtiero Marchesi/ OPERE, WORKS”.

Il libro di piatti e non di tecniche o di ricette, fa appello alle immagini, alla composizione all'idea. Dietro ognuno dei piatti presentati nel volume, edito da Cinquesensi editore, c'è un pensiero e una ispirazione legata a un oggetto, un libro, un incontro. Secondo il pensiero del Grande Chef Marchesi, la cucina come la musica è fatta di compositori ed esecutori. I centotrentatre piatti che presenta sono il catalogo di una vita in cui il Maestro ha cercato di andare oltre il soddisfacimento dell'appetito, l'interesse o l'esibizione. Piatti che tengono sempre in considerazione il problema sia della salute che dell'estetica. Con questo libro Marchesi augura ai propri lettori, visto le bellissime fotografie, oltre a buona lettura anche buon appetito e buona visione.

Dopo la presentazione, una breve passeggiata ha permesso, Gualtiero Marchesi insieme ai pochi fortunati invitati, tra cui amici e giornalisti, di raggiungere il Suo ristorante "Il Marchesino" in Piazza della Scala. Qui si è festeggiato gli 86 anni, splendidamente portati, del Maestro.

Milano, 20 marzo 2016     Agostino Guzzardella




Domenica Delle Palme primo giorno di Primavera


Oggi, primo giorno di Primavera, in Duomo a Milano si è svolta alle ore 10,30 la tradizionale processione della Domenica Delle Palme . un lungo corteo ha seguito  sua Eminenza Cardinale Angelo Scola che si portava dalla porta centrale del Duomo alla'apside esterna della Cattedrale davanti all'entrata della chiesetta intitolata a Santa Maria, da dove Angelo Scola ha impartito la Benedizione.  Il Cardinale con il lungo seguito di molti prelati della città , diverse autorità  e la gente ha fatto ritorno in Cattedrale per la Santa Messa. Nella foto un momento della processione.

Milano, 20 marzo 2016                                                       Achille Guzzardella


 

 

 

 

70 anni della Casa Della Cultura -- La Porta Rossa--



Festeggiati oggi 16 Marzo 2016 i settant'anni della Casa Della Cultura di Milano di via Borgogna . Settant'anni fa esattamente come oggi Ferruccio Parri inaugurava l'istituzione Milanese. Per i festeggiamenti odierni erano presenti varie personalità della cultura di Milano ed in rappresentanza delle istituzioni c'erano sia il Sindaco Giuliano Pisapia ,sia l'Assessore alla Cultura Filippo Del corno ed inoltre Giuseppe Sala , l'amico Fulvio Papi, Salvatore Vega ecc. Per l'occasione è stato presenta il libro la Porta Rossa scritto dal direttore della "Casa.........." Ferruccio Capelli che racconta degli avvenimenti più importanti di questi settant'anni e parla dei personaggi che hanno frequentato  l'insigne ritrovo Milanese.  Nella foto il sottoscritto si intrattiene Con Giuseppe Sala, Fulvio Papi e Salvatore Vega.

Milano, 16 marzo 2016       Achille Guzzardella 

Titolo:  Lettere dal fronte: un carteggio autentico, un amore più grande della guerra

Autori: Giuseppe Tonini- Ausonia Curti- A cura di Maria Ausonia Saccarello

Edizione: Itinera Progetti. ISBN 978-88-88542-65-2

Questo libro nasce dal ritrovamento casuale nel 2012 del carteggio fra i due autori durante la prima guerra mondiale, da poco tempo prima dell’attentato di Sarajevo fino all’ottobre 1919. Ambedue i protagonisti vivevano a Vicenza, allora vicinissima al fronte; erano persone istruite e quindi capaci di rendere molto bene il clima che stavano vivendo: vi sono infatti riferimenti alle notizie di carattere militare apparse sui giornali e alle questioni politiche internazionali. Il testo propone alcune tra le lettere più significative, collegate da brani in cui vengono inquadrati nel contesto storico gli avvenimenti descritti: dalle prime avvisaglie con l’occupazione del Belgio, alle tensioni tra interventisti e neutralisti e all’entrata in guerra dell’Italia, dalla Strafexpedition con le distruzioni sull’Altopiano dei sette Comuni, alla rotta di Caporetto, ai momenti drammatici della battaglia d’arresto e della battaglia del Solstizio, fino all’epidemia di spagnola e all’ultima battaglia del Piave con la vittoria. Tutto è documentato dagli occhi di chi si trovava sul campo e di chi da casa leggeva bollettini e giornali . Traspare in questo modo la storia personale di due giovani poco più che ventenni, la loro costante speranza di pace e la saldezza dei loro sentimenti sullo sfondo della storia che in quel momento coinvolgeva e travolgeva l’umanità. Un apparato fotografico inedito e la copia di alcuni scritti completano l’opera.

E’ stata creata anche una pagina Facebook del libro: https://www.facebook.com/letteredalfronte.saccarello

 



"Vi Dichiaro Divorziati"


   
Presentato alla libreria Rizzoli a Milano il 4 Marzo 2016 il libro " Vi Dichiaro Divorziati" dell 'Avvocato di Roma Gian Ettore Gassani. Alla presentazione è intervenuto Cesare Rimini che ha raccontato aneddoti ed episodi  della sua attività e dell'amicizia con il Gassani . Quest'ultimo, parlando del suo libro, ha messo in luce i capitoli più particolari sugli aspetti più rari delle cause di separazione, un folto pubblico era presente e interessato. Nelle foto i relatori della serata ed in una il sottoscritto con Gian Ettore Gassani.

Milano, 4 marzo 2016                               Achille Guzzardella 

Morto Umberto Eco - Un ricordo


 E' mancato venerdì sera Umberto Eco nella sua abitazione di Milano all'età di 84 anni . Lo scrittore , semiologo e filosofo aveva fondato il Dipartimento della Comunicazione all'Università di San marino, era professore emerito  e Presidente della scuola di studi superiori dell'Università di Bologna, esordì nella narrativa con "il Nome della Rosa" ed un 'altro grande successo editoriale è stato : " Il pendolo di Foucault". Schivo e di poche parole, l'avevo conosciuto pochi mesi dopo aver fatto il ritratto a Valentino Bompiani nel lontano 1986, quando Eco era  il più importante collaboratore del grande Editore. La cultura italiana ed internazionale ha perso uno dei suoi pilastri del secondo dopo guerra, e la sua presenza mancherà a molti Milanesi . Lo si vedeva spesso, e io mi sono intrattenuto a parlare con lui più volte, alla fiera del libro la seconda Domenica del mese in Piazza Diaz.  L'ultima volta ,qualche mese fa gli regalai un mio libretto, lui mi ringraziò dicendo che lo avrebbe letto sicuramente.
Nella foto il sottoscritto e Umberto Eco nel 2012 ad una mostra d' Arte

 


Milano, 22
febbraio 2016                        Achille Guzzardella 

Via Carlo Maria Martini
Oggi 21 febbraio 2016   alle ore 12,30 è stata scoperta la lapide che indica la nuova via dedicata al Cardinale Carlo Maria Martini al posto di quella indicante la via Dell'Arcivescovado, la breve via che porta da Piazza del Duomo a Piazza Fontana. La cerimonia si è svolta alla presenza di un numeroso pubblico  tra i quali chi scrive e hanno parlato in successione il Sindaco Giuliano Pisapia, il Cardinale di Milano Angelo Scola  e ha concluso la sorella del Cardinale Martini, la lapide è sta scoperta davanti al nipote di Martini  nella foto con il Sindaco e Angelo Scola. Una scelta questa per caratterizzare i tempi presenti e anche la grande personalità di  Carlo Maria Martini. La via si chiamava Via Dell'Arcivescovado fin da epoca medioevale.

Milano, 21 febbraio    2016                                     Achille Guzzardella 

  
Un libro di Arbore
E'
uscito a Milano un libro di Renzo Arbore, presentato ieri sera alla libreria Rizzoli in Galleria a Milano. Un pubblico numeroso ha assistito alla intervista della giornalista Fuschini a Renzo Arbore che ha parlato del suo libro : "E se la vita fosse una Jam Session" Sono stati proiettati anche alcuni spezzoni di film e scene di varie trasmissioni condotte  e realizzate dal noto mattatore pugliese/napoletano. Nella foto il sottoscritto con il Renzo nazionale.

Milano, 20 febbraio 2016                             Achille Guzzardella 

Venezia -  Il Ballo del Doge - The Secret Gardens of Dreams: Oniricum, Immaginarium, Desiderium”

   


Pisani Moretta, storico e maestoso palazzo sul Canal Grande, sede delle 22 passate edizioni di quello che è considerato l’essenza stessa del Ballo in maschera per antonomasia, riaprirà nuovamente i battenti Sabato 6 febbraio 2016 per riportare alla luce, in tutto il suo fulgore, la rinnovata magia de Il Ballo del Doge, il più famoso ed ambito Galà di Carnevale del mondo.

Un appuntamento per tutti quegli Ospiti che, di anno in anno, confermano la loro presenza e vivono in trepida attesa di conoscere il nuovo Sogno pensato e realizzato per loro da Antonia Sautter. Ogni edizione porta, infatti con sé un nuovo tema, inusitati costumi e allestimenti. Quest’anno la XXIII Edizione de Il Ballo del Doge porterà in scena “The Secret Gardens of Dreams: “Oniricum, Immaginarium, Desiderium”. Tre Giardini, tre suggestioni che condurranno gli Ospiti alla ricerca di emozioni mai vissute, di sogni dimenticati e di quelli che mai finiranno, nemmeno quando il Ballo volgerà al termine.

Gli Ospiti, indossando i sontuosi costumi d’epoca dell’Atelier Antonia Sautter, verranno accolti da un’atmosfera intrisa di seducente magia che, all’interno dei tre piani del Palazzo, darà vita ai fantastici giardini sognati e creati da Antonia Sautter. Al piano terraOniricum”, il Giardino dell’Eden, il Giardino della Creazione e dell’Innocenza. Al piano nobile “Immaginarium”, il Giardino dei Ricordi, la nostalgia di preziosi momenti passati sopiti negli angoli della memoria. Al secondo piano, infine,Desiderium”, il Giardino dei Sogni Proibiti, Seduzione, velata Trasgressione ed elegante Sensualità, raccontate dal più celeberrimo dei libertini, il mitico Giacomo Casanova.

Antonia Sautter ha voluto per il suo Ballo, un artista della cucina, lo chef Corrado Fasolato. Tre forchette sulla guida del Gambero Rosso e due stelle Michelin, saprà stupire gli Ospiti con una cena raffinata e completamente realizzata per l’evento. La sua cucina creativa e fantasiosa, colorata e inusuale, si adatta perfettamente all’atmosfera voluta da Antonia Sautter che regalerà ai presenti una cena inaspettata, ricca di sapori e di forte carattere.

Nella notte più magica del Carnevale, inediti cocktail ispirati ai meravigliosi giardini voluti da Antonia Sautter e ideati dai barman Giorgio Fadda (Presidente AIBES e barman dell’Hotel Europa Regina), Enrico Fuga (barman dello Skyline Rooftop Bar del Molino Stucky Hilton Hotel) e Alessandro Cara (barman Hotel Danieli), renderanno la vodka Absolut Elyx e lo champagne G.H Mumm di Pernod-Ricard, complici di questa straordinaria edizione de Il Ballo del Doge.

Molte persone nella loro vita ci lasciano dei segni, Antonia Sautter ci lascia i suoi sogni. Quale sarà il prossimo?”

Milano, 2 febbraio 2016

Così parlò Hitler

   

Presentato oggi 19 gennaio 2016 in sala Buzzati del Corriere Della Sera il libro di Fabrizio Dragonesi : "Così Parlò Hitler" .   Alla presentazione davanti un numerosissimo pubblico hanno parlato  lo stesso Dragonesi,   l' Ambasciatore Sergio Romano e il Direttore del Corriere Luciano Fontana. Il libro edito dalla MURSIA racconta delle conversazioni private del dittatore tedesco , dei suoi discorsi pubblici  e di verbali degli archivi Sovietici . Materiale raccolto dall'autore in molti anni di ricerche. Sia Fabrizio Dragonesi sia Sergio Romano hanno raccontato fatti e episodi meno conosciuti al grande pubblico , e fatto diverse precisazioni sul periodo Nazista  e sul Fascismo ed un cenno agli interventi finali risolutori degli Americani e dei Sovietici.
Nella foto il sottoscritto con Sergio Romano al termine delle interessanti domande  poste da alcuni del pubblico.

Milano, 19 gennaio 2016                      Achille Guzzardella

Muti al Corriere Della Sera

In sala Buzzati del Corriere Della Sera oggi 10 Gennaio 2016 il direttore Luciano Fontana ha intervistato Riccardo Muti . La sala era gremita , ed il Maestro ha intrattenuto il pubblico di appassionati raccontando episodi della sua vita Musicale significativi, parlando della sua  passione per la musica nata dal regalo di un violino , e poi gli
spostamenti da Molfetta ,terra natale del padre medico , a Napoli terra natale della madre , e in seguito la venuta a Milano per studi di canto ,dopo il conservatorio fatto a Napoli. Ma tra un anedoto e l'altro il grande Direttore d'Orchestra ha ribadito  come la storia musicale italiana sia la prima al mondo in tutti sensi , una valutazione che abbraccia molti secoli e come invece nel mondo e soprattutto in America per quanto riguarda la musica classica ci sia una sudditanza  tedesca. Tanti gli applausi e molti gli spunti di conversazione , pochissimi gli interventi di Fontana  e un gran intrattenimento di Muti che ha mostrato forza simpatia , comicità e passionalità nel raccontare anche alzandosi in piedi e mimando ,mostrando amore per l'Italia e denunciano scadenti regie contemporanee . Una serate molto bella e intelligente del musicista che ha diretto tra l'altro il primo nel 1993, ben quattro volte il concerto di Capodanno a Vienna . Nella foto il sottoscritto e Riccardo Muti alla fine  dei suoi racconti .


Milano, 10 gennaio 2016                                                      Achille Guzzardella 

Cirilli al Manzoni

Grande successo ieri sera 8 Gennaio 2016 del comico di Sulmona  Cirilli al teatro Manzoni di Milano.  E' stata la prima  volta che il comico bruzzese si esibiva in uno dei maggiori teatri del centro meneghino , il pubblico molto numeroso, un pienone, ha applaudito  ripetutamente entusiasmatosi dalle battute del Cirilli. Un vero successo. Cirilli se pure un po' influenzato è riuscito a cantare  ed esprimere la sua comicità raccontando con battute parte della sua vita.

Milano, 9 gennaio 2016                                Achille Guzzardella

 

Forum Alpbach – settant’anni di discorso filosofico-politico

Il Forum Europeo Alpbach esiste da settant’anni. E' stata fondata nel 1945 dopo la fine della 2° Guerra Mondiale da intellettuali di Austria e paesi vicini, con l’obiettivo di istituire un forum per lo scambio intellettuale dopo il

grande orrore del fascismo. Lo scopo era di raccogliere idee per un' Europa di pace.

Soprattutto nei primi anni il Forum è stato sempre nel mese di agosto in questo Villagio di montagna tirolese un luogo di discussione tra grandi figure come Adorno, Heisenberg, Sir Carl Popper, Marcuse, Jitzhak Rabin, Schrödinger, Ban Ki Mun e tanti altri.

 Già da l’inizio gli studenti potevano partecipare e trovavano ad Alpach la possibilità di discutere direttmente,con i grandi personaggi conosciuti. Hanno partecipato negli ultimi decenni sempre più alti rappresentati dall’economia e per

la crescente presenza di personalità provenienti dall’estero, il forum è diventato sempre più internazionale.

Ogni anno viene scelto un tema che è affrontato in vari forum. Tema di quest’anno è “disuguaglianza”, un tema esplosivo, come si evince dai conflitti sociali crescenti, specialmente

nell’Europa meridionale.

Con la questione della disuguaglianza abbiamo messo un dito in una ferita aperta nella nostra società. Chi ci guadagna, chi è vittima di bullismo? Oltre alla ricerca per risposte politiche progetti di

persone, che vivono per modificare positivamente il

mondo nella loro vita quotidiana torna quest’anno a fuoco” ha dichiarato Franz Fischler, Presidente del Forum ed ex Commissario Europeo per l’agricoltura nel suo discorso di apertura del Forum Alpbach.

Questo argomento generale è stato trattato  per quasi due settimane in vari aspetti: dal punto di vista della legge e per la sfera di attività delle università in politica sanitaria e

anche per pi due giorni sul tema della tecnologia.

Tra i speaker conosciuti si trovano Catherine Ashton, Pascal Lamy, Kumi Naidoo (Presidente di Greenpeace International), l’artista Christo, e un gruppo del MIT.

4.500 partecipanti si sono registrati per quest’anno, 750 speaker e 750 studenti provenienti da 50 paesi diversi.

 

Hall in Tirol (Innsbruck), 2 settembre 2015    Eva Lichtenberger

 

RAI – PALINSESTI 2015/2016

   

Presentati a Milano negli studi RAI di via Mecenate, i Palinsesti 2015/2016.

Presenti il Direttore Generale Luigi Gubitosi, il Vicedirettore Generale Antonio Marano

e i direttori delle tre reti RAI.

 

 

             

Molti i programmi e format che saranno riproposti dal prossimo autunno. Poche le novità.

Qualcuno parla di copia in colla. Carlo Conti sarà ancora il conduttore del Festival di San Remo.

Grande ritorno del Rischiatutto che sarà trasmesso il giovedì e condotto

da Fabio Fazio. Dopo la conferenza stampa tenuta dai dirigenti RAI,

si è svolto un simpatico incontro con parecchi protagonisti del piccolo schermo.

 

Ricordiamo: Carlo Conti, Fabio Fazio, Paola Perego, Nicola Savino, J-Ax, Enrico Varriale, Paolo Mieli.

Ad animare la serata la presenza di Raphael Gualazzi che si è esibito al pianoforte e poi tutti a cena.

                 

Milano, 24 giugno 2015    ago guzz

 

 

 

LIBRO: "Un uomo bruciato vivo"                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        

" Un  uomo bruciato vivo " è il titolo del libretto  scritto da Dario Fò e Florina Cazacu  presentato oggi 27 Maggio 2015 dagli autori alla Feltrinelli di Piazza Duomo a Milano.

 Molti i presenti  che hanno seguito con passione i racconti , le spiegazioni e gli aneddoti del Dario nazionale, il Premio Nobel  conosciuto da tutti ancora vivace e pieno di forza ,sarcasmo e voglia di combattere nel suo tempo. Un libretto  forte, triste e amaro che denuncia il dramma vissuto dall'autrice per la morte tragica del padre, l'ingiustizia subita  e l'indifferenza di tanti e delle istituzioni. Consiglio di leggerlo . Nelle foto il sottoscritto con Dario Fò e con la Florina Cazacu. 

 

Milano 27, maggio 2015       Achille Guzzardella

 

     

 

.

 

 

 

 

                                               

  Film:  “CLORO”

Autore: Lamberto Sanfelice

Attori: Sara Serraiocco, Ivan Franek, Giorgio Colangeli, Anatol Sassi

Uscita: 12 marzo   Durata:  94 minuti

Jenny ha 17 anni e un sogno: diventare una campionessa di nuoto sincronizzato, dove eccelle nel doppio sincro in coppia con la sua amica Flavia. La sua vita spensierata di adolescente a Ostia, sul litorale romano, viene scossa dalla morte improvvisa della madre. Con suo padre Alfio e il fratellino Fabrizio è costretta a trasferirsi in un paesino di poche anime nel cuore della Maiella, terra d’origine di Alfio. Il padre è in un forte stato depressivo, nei mesi precedenti ha perso il lavoro e la casa di Ostia se l’è ripresa la banca. Lo zio Tondino li ospita in una vecchia baita di montagna, nei pressi di un albergo con un impianto di skilift e una pista da sci. Jenny è costretta a trovarsi un impiego come cameriera all’hotel Splendor e a rinunciare al diploma. Quando scopre che l’hotel ha una piscina, decide di rischiare e di andarci di notte ad allenarsi. Quando le condizioni di suo padre si aggravano lo zio lo trasferisce in un’antica badia gestita da una confraternita di preti, affinché si prendano cura di lui. Jenny rimane sola a occuparsi del fratello e vede il suo sogno allontanarsi ogni giorno di più, il bambino come l’ostacolo alla sua libertà. Una notte durante l’allenamento Jenny viene sorpresa in piscina dal custode dell’albergo,Ivan. Nascerà tra i due una relazione fatta di incontri notturni. Quando finalmente lo zio accetta di prendere con sé il piccolo Fabrizio Jenny riparte per Ostia, anche se ormai si separa a fatica dal fratello, quel bambino che mal sopportava. Una volta giunta davanti alla sua piscina osserva le compagne allenarsi e si accorge che ormai quel mondo è lontano da lei. Rappresenta un’adolescenza che non le appartiene più. A quello spazio confinato preferirà nuotare libera, in uno spazio indefinito, nel mare

 

2015: IL MIDO DEI RECORD 

L’atmosfera positiva che preludeva alla 45° edizione di Mido è stata confermata dai dati di chiusura: la manifestazione milanese ha fatto registrare il record storico di affluenza con oltre 49mila presenze, di cui il 56% provenienti dall’estero.

«Negli scorsi mesi abbiamo avvertito un crescente interesse nei confronti della nostra fiera e del suo percorso evolutivo che quest’anno ha decisamente messo il turbo»  spiega il Presidente di Mido, Cirillo Marcolin. «La nuova campagna di comunicazione, il nuovo logo, i padiglioni più vicini alla metropolitana, il layout rinnovato e razionalizzato hanno portato ad un consistente incremento dello spazio espositivo (+10%) e degli espositori (150 nuove aziende) che, in pochi mesi, hanno opzionato tutti gli spazi a disposizione».

«La pre-registrazione online ci aveva fatto ben sperare già dalla vigilia dell’apertura, con dati molto incoraggianti.» aggiunge il VicePresidente Giovanni Vitaloni «I visitatori hanno approfittato del layout semplificato per visitare tutte le aree tematiche: Fashion District, Lenses, FAiR East Pavilion e Design Lab con la nuova area del Lab Academy, che è stata particolarmente apprezzata. Anche gli incontri di approfondimento all’Otticlub hanno visto platee interessate e attente, un ulteriore segnale del dinamismo che percorre il settore».

L’iniziativa “Due Treni per Mido” ha contribuito all’aumento dell’affluenza degli operatori italiani, ma sicuramente ha il suo peso anche la volontà diffusa di riprendersi che pervade il mercato nazionale, in difficoltà da molto tempo. Il risultato finale: +8,7% è eccezionale in sé, soprattutto se contestualizzato all’interno dell’incertezza economica che pervade ancora alcuni Paesi.

L’importanza di Mido è stata riconosciuta anche dal Ministero dello Sviluppo Economico che ha inserito la manifestazione nel programma straordinario di promozione del Made in Italy e che, grazie al prezioso aiuto di ICE, ha organizzato una significativa operazione di incoming di buyer e giornalisti internazionali.

«Il record storico di affluenza» conclude il Presidente «conferma la leadership indiscussa di Mido a livello internazionale, ci rende orgogliosi e ci sprona a fare ancora meglio per rimanere il punto di riferimento assoluto del settore».

Mai così tanti visitatori alla fiera internazionale più importante del settore occhialeria: 49mila presenze nei tre giorni di fiera, con un aumento dell’8,7% rispetto al 2014.

Milano, marzo 2015                                               AMont*

NUOVA LINEA DI INTEGRATORI FIRMATE PESOFORMA 

Sono state presentate nell'elegante salone del G.H.Chateau Monfort le novità Nutrition & Santè firmate da Pesoforma: una nuova linea di integratori con ingredienti selezionati per controllare il proprio peso.

Molti fattori oltre l'attività fisica e l'alimentazione influenzano il peso: spesso si tratta di fattori genetici e individuali che determinano la facilità a perdere o acquistare peso, così come la zona dove si tende ad accumulare le riserve di grasso.

Le donne infatti non sono tutte uguali: alcune accumulano grasso su glutei e gambe, altre su seno e fianchi, altre ancora su addome e vita.

Sulla base di queste caratteristiche si definiscono tre differenti morfotipi: Triangolo, Sfera e Rettangolo.

Pesoforma ha creato una linea di integratori a base di estratti vegetali specifici per questi morfotipi.

Certamente l'utilizzo di questi preziosi integratori, in vendita nel solo canale farmacia, devono essere accompagnati da una dieta adatta unitamente ad una serie di esercizi fisici idonei.

Nel corso dell'evento, aperto anche alla stampa specializzata di settore, erano presenti Anna Cossovich, Dietista, Giovanni Ciacci, Look Maker, Rosanna Magagna, Make up Artist.

Nutrition & Santè è Leader in Europa nella nutrizione specifica. Per info: www.pesoforma.com  

Milano, febbraio 2015                                           AMont*    

RIAPERTO L’HILTON PARIS OPERA.

 

E' terminata l'imponente ristrutturazione di uno dei più prestigiosi e affascinanti Hotel di Parigi e d'Europa, l'HILTON PARIS OPERA, che ha riaperto le proprie porte in concomitanza delle sfilate parigine di fine gennaio. Nel cuore dell'arrondissment dell'Opera, a poca distanza dai Champs-Elysèes e dai luoghi culto dello shopping, saprà offrirvi un soggiorno accogliente ed esclusivo nella capitale francese. 

Progettato da Juste Lisch per l'Esposizione Universale del 1899 ci appare oggi come allora il maestoso "Gran Salon", riportato al suo antico splendore grazie a un sapiente restauro dei decori, degli ori e cristalli e dove sono stati sapientemente inseriti i moderni e accoglienti arredi. Completamente rinnovate le 298 accoglienti camere e le suites, così come sapranno accogliervi i bar e i ristoranti dove ogni particolare è stato accuratamente studiato e realizzato in uno stile sofisticato che rende omaggio alla storia di questo Hotel. Tutto curato nei minimi dettagli per offrirvi un piacevole e prestigioso soggiorno, cosa aspettiamo?!?

 Per informazioni e prenotazioni tel.+33 (0)140084444 mail parisopera.sales@hilton.com .

 Parigi, febbraio 2015    Armando Melocchi         

 

FILM:  “ ROMEO&JULIET  “

Regia: Carlo  Carlei 

Attori: Douglas Booth,  Haille Steinfeld,  Paul Giamatti

Uscita: 12 febbraio   Durata: 118 minuti 

Il funestato amore tra due adolescenti è un classico del teatro mondiale e poi in televisione e al cinema, eppure da 40 anni l’ambientazione non è stata più Verona, in Italia. L’intenzione dello sceneggiatore premio Oscar Julian Fellowes, del regista Carlo Carlei, di Swarovski Entertainment e Amber Entertainment con questo ultimo adattamento del dramma era di rettificare tale incongruenza. Le riprese sono avvenute in location ad hoc, Hailee Steinfeld e Douglas Booth interpretano i due protagonisti al fianco di un cast internazionale all-star nei panni di amici e parenti, i membri delle due casate rivali di Montecchi e Capuleti.

FILM:  “ SELMA - LA STRADA PER LA LIBERTA’ ” 

Regia: Ava DuVernay

Attori: Tim Roth,David Oyelowo, Giovanni Ribisi, Cuba Gooding Jr. e Oprah Winfrey

Uscita: 12 febbraio   Durata: 100minuti 

Ambientato negli Stati Uniti, durante la presidenza Johnson, il film racconta la marcia di protesta che ebbe luogo nel 1965 a Selma, Alabama. Guidata da un agguerrito Martin Luther King, questa contestazione pacifica aveva lo scopo di ribellarsi agli abusi subiti dai cittadini afroamericani negli Stati Uniti e proprio per la sua natura rivoluzionaria venne repressa nel sangue.  

FILM:  “THE ICEMAN”

Regia: Ariel Vroneem

Attori: MIichael Shannon, Winona Ryder, James Franco, Ray LiottaUscita: 5 febbraio   Durata: 100 minuti 

The Iceman è la storia vera di Richard Kuklinski, criminale statunitense, uno dei più feroci serial killer di tutti i tempi che, spesso al servizio della mafia italo-americana si contraddistingueva per i suoi metodi brutali e sadici nell'uccidere e torturare le sue vittime. Il soprannome che gli venne dato dai media fu' "Uomo di ghiaccio"  perché il primo cadavere a lui ricondotto era stato tenuto congelato per due anni in una cella frigorifera.

Marito amorevole, padre devoto e spietato killer Richard Kuklinski, nato nel 1935 e morto nel 2006 in prigione, che si pensa abbia ucciso più di 100 persone tra il 1954 e il 1985 nella zona di New York. Nel l992 la tv via cavo Hbo realizzò uno sconcertante documentario in cui Kuklinski, raccontava senza alcun rimorso la sua storia omicida. Tratto dalla biografia The Iceman: The True Story of a Cold-Blooded Killer di Anthony Bruno, il film dell’israeliano Ariel Vromen racconta metodicamente la doppia vita di quest’uomo che per «lavoro» è al soldo di un’organizzazione criminale capitanata da Ray Liotta.

Sala Bio presenta in anteprima il nuovo film di Angelina Jolie

Unbroken

il biopic sull’atleta ed eroe di guerra Louis Zamperini candidato a tre premi Oscar®

Martedì 27 gennaio al cinema Colosseo alle ore 21, Sala Bio Milano presenta l’anteprima di Unbroken, il nuovo film diretto da Angelina Jolie che racconta la storia dell’atleta olimpionico ed eroe di guerra Louis “Louie” Zamperini.

 Scelto come film dell’anno agli American Film Institute Awards, Unbroken è candidato a tre premi Oscar®, tra cui quello per la Miglior Fotografia, e sarà presentato in anteprima contemporaneamente anche a Sala Bio Bologna (Capitol Multisala) e Sala Bio Roma (Cinema Adriano).
Il film sarà proiettato in lingua originale con i sottotitoli e sarà poi distribuito nelle sale italiane da Universal Pictures dal 29 gennaio.

Martedì 27 gennaio 2015, ore 21 UNBROKEN  di Angelina Jolie
(Stati Uniti/2014/137') e. Con Jack O'ConnellDomhnall GleesonGarrett HedlundFinn WittrockJai Courtney
 DrammaticoRatings: Kids+13, durata 130 min. - USA 2014. - Universal Pictures uscita giovedì 29 gennaio 2015.
Il Premio Oscar® Angelina Jolie dirige e produce Unbroken, un dramma epico che racconta l’incredibile storia dell’atleta olimpionico ed eroe di guerra Louis “Louie” Zamperini che è riuscito a sopravvivere su una zattera per 47 giorni, in seguito ad un disastroso incidente aereo durante la Seconda Guerra Mondiale, per poi essere catturato dalla Marina giapponese e spedito in un campo di prigionia. Tratto dal famosissimo libro di Laura Hillenbrand (già autrice di Seabiscuit: An American Legend), Unbroken porta sul grande schermo la straordinaria ed emozionante storia vera di Zamperini, la sua resistenza e la sua forza d’animo.
 

Inaugurata la decima edizione dell'Audi Chef's Cup Südtirol 

Domenica sera è stata inaugurata la decima edizione dell'Audi Chef's Cup Südtirol, la kermesse che unisce i top chef nazionali e internazionali in iniziative enogastronomiche ma anche in molti altri eventi collaterali. 

La cena di domenica è stata inaugurata dai tre padroni di casa: Norbert Niederkofler** del ristorante St. Hubertus dell'hotel Rosa Alpina di San Cassiano (insieme alla famiglia Pizzinini), Matteo Metullio* del ristorante La Siriola dell'hotel Ciasa Salares (insieme alla famiglia Wieser) e Giancarlo Morelli* del ristorante Pomiroeu di Seregno (MB); insieme a loro Alexander Egger del Sporthotel Panorama di Corvara, Andrea Corinaldesi dell'hotel Col Alto di Corvara, Andrea Irsara del ristorante gourmet Stüa dla lâ a Badia, Anna Matscher del ristorante Zum Löwen di Tesimo, Chris Oberhammer del ristorante Tilia di Dobbiaco, Fabio Groppi del ristorante gourmet La Gana di La Villa, Fabrizio De Nardi dell'hotel Sassongher di Corvara e Norbert Kostner dell'hotel Mandarin Oriental di Bangkok.

Ieri la giornata è proseguita con un tour per diversi rifugi quali il rifugio Jimmy, Piz Arlara e Lee e un pranzo presso il rifugio Mesoles a Colfosco, che è stato preparato dagli chef Alessandro D'Aquino, Andrea Campi, Christian Sfrisi e Luis Haller. Non sono nemmeno mancati i corsi di cucina: Norber Kostner ha svelato vari segreti della cucina thailandese.

In serata le sfide dai fornelli sono passate agli sci con una competizione in notturna sull'ultimo tratto della pista Gran Risa di La Villa. La manifestazione è proseguita con i festeggiamenti della decima edizione dell'Audi Chef's Cup  Südtirol e con la cena con gli chef de “Le Soste” presso il parterre della pista Gran Risa. Alfio Ghezzi, Andrè Jaeger, Chantel Dartnall, Enrico Cerea, Gennaro Esposito, Giancarlo Perbellini, Martin Dalsass, Nino Graziano, Salvatore Salvo e Tomaz Kavcic hanno così deliziato i palati dei molti partecipanti. Non è mancata della buona musica e una torta per festeggiare l'anniversario.

Oggi la giornata prevede un pranzo al rifugio Emilio Comici in Val Gardena, un corso di cucina e pranzo con lo Chef Matteo Metullio presso l'hotel Ciasa Salares di San Cassiano e la cena di gala di beneficenza presso l'hotel Rosa Alpina di San Cassiano il cui ricavato sarà devoluto a CBM Italia Onlus e a Aiutare senza Confini Onlus; tra i diversi ospiti vi parteciperà anche Filippa Lagerback.

Mentre domani i maestri del pesce, tra cui gli chef Moreno Cedroni, Luciano Zazzeri e Lionello Cera, delizieranno i palati in un pranzo intitolato “Ferrari & the Masters of Fish” presso l'hotel Ciasa Salares di San Cassiano. Domani sera il rifugio in cima al Piz La Villa, Club Moritzino, sarà il protagonista e farà incontrare le culture del cibo del bacino mediterraneo e del Sud America, alla serata parteciperanno diversi chef tra cui Pino Cuttaia, Giancarlo Morelli, Ernst Knam, Filippo La Mantia, Graziano Prest e Robert Ortiz.

Alta Badia, gennaio                     Concetta Bonaldi 

FILM:      "JOHN WICK"

Regia: Chad Stahelski e David Leitch 

Attori: Keanu Reeves, Willem Dafoe,Alfie Allen, Michael Nyqvist

Uscita: 22 gennaio 2015 

Dopo l’improvvisa morte della moglie, John Wick (Keanu Reeves) riceve dalla donna un ultimo regalo: un cucciolo di beagle accompagnato da un biglietto che lo esorta a non dimenticare mai come si fa ad amare. Ma il profondo cordoglio di John viene interrotto quando la sua Boss Mustang del 1969 attira l’attenzione del sadico malvivente Iosef Tarasov. Quando John si rifiuta di vendere la macchina, Iosef e i suoi tirapiedi irrompono in casa sua, rubano l’auto, picchiano John fino a fargli perdere i sensi e uccidono il cucciolo. La banda non sa però di aver risvegliato uno dei più crudeli assassini che la malavita abbia mai conosciuto!

La ricerca della macchina rubata, riporta John in una New York che i turisti non conoscono, una città abitata da una ricca e feroce comunità criminale che si muove nell’ombra, della quale John Wick è stato a lungo il killer più spietato diventandone la leggenda.

Dopo aver appreso che il suo aggressore è l’unico figlio del boss Viggo Tarasov, un tempo suo principale datore di lavoro, John sposta la sua attenzione sulla vendetta. Non appena si sparge la voce che il leggendario killer è alle calcagna del figlio, Viggo offre una generosa ricompensa a chiunque riesca a fermarlo. Con un vero e proprio esercito di mercenari pronti a tutto sulle sue tracce, John dovrà tornare ad essere la spietata macchina di morte che il mondo della criminalità una volta temeva.

Nuovo volume su Valèry

 

Presentato oggi 14 gennaio 2015 alla Mondadori di Piazza Duomo a Milano il volume : "Valèry opere scelte" con la traduzione e a cura di Maria Teresa Giaveri. Sono intervenuti a parlare ed intervistare la curatrice : Sebastiano Grasso e Salvatore Nigro. Pochi gli intervenuti, alcuni appassionati di letteratura, giornalisti e il sottoscritto. Una serata comunque piacevole e simpatica con gli interventi dei relatori che sono stati molto apprezzati in un clima serio  di cultura come non si vedeva da tempo. 

 Milano, 14 gennaio 2015                          Achille Guzzardella 

 

FILM:       "STILL ALICE"

Regia: RICHARD GLATZER – WASH WESTMORELAND 

Attori: KRISTEN STEWART – JULIANNE MOORE – KATE BOSWORTH – ALEC BALDWIN

Uscita: 22 gennaio     Durata: 100 minuti 

Alice Howland è una donna alla soglia dei cinquant'anni, orgogliosa degli obiettivi raggiunti. È un'affermata dottoressa e insegna ad Harvard e ha una solida famiglia, composta dal marito chimico e da tre figli, Anna, Tom e Lydia, tutti e tre realizzati. Ma improvvisamente la